La Procura Federale Territoriale ha penalizzato la società biancorossa per degli illeciti sportivi provocati dalla “vecchia” società

La Procura Federale ha penalizzato di 2 punti il Cicciano del Presidente Andrea Vacchiano per delle vicende che si sono verificate la scorsa stagione e che coinvolgono l’ex Pres del club biancorosso Paolino Coppola. L’accusa dei procuratori federali è quella di illecito sportivo provocando l’alterazione della partita Villa Literno-Cicciano (gara ultima di campionato Promozione stagione 2015/16) e della semifinale Play Off di Promozione Cicciano-Campania. Secondo la Procura Federale Territoriale il Sig. Danilo Leone  (ex dirigente del Campania) aveva consegnato dei soldi al Sig. Felice Gatta (ex dirigente del Cicciano) alcuni giorni prima della gara Villa Literno-Cicciano. Per tale motivo la Procura ha inflitto a Danilo Leone (tra l’altro questa stagione nelle vesti di Presidente per un breve periodo alla Bacoli Sibilla) l’inibizione per 4 anni, a Paolino Coppola (ex patron del Cicciano, adesso di Vacchiano) 8 mesi di inibizione. Ma la sentenza più importante riguarda le società entrambe penalizzate di 2 punti. Il Cicciano che da 31 punti scende a 29, gli stessi dell’Albanova. Una delibera che agevola la capolista Casoria adesso a +3 su entrambe le inseguitrici.