Gara scialba, il team di Montanino al terzo pareggio consecutivo, i locali restano nelle zone basse

Trasferta ricca di motivazioni per l’Afro-Napoli United, che in quel di Pozzuoli sfida i padroni di casa della Puteolana 1909 consapevole del mezzo passo falso della Nuova Ischia. La capolista del girone B del campionato di Promozione Campania è stata, infatti, costretta al pari in casa del Massa Lubrense nel decimo turno di campionato.  Il primo sussulto è dei granata, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo, vanno al tiro con il giovane Broscritto, ma la conclusione termina alta dalla porta difesa sa Fall. Al tredicesimo è spettacolare la discesa di Manzo, che in surplace va via e penetra per vie centrali prima di liberare al tiro ancora Broscritto. La conclusione a botta sicura è contrata dall’attento Troise. L’offensiva della Puteolana continua sul corner prodotto, con il colpo di testa tentato da Buonfino, che per fortuna degli ospiti non è preciso. Lo United prova a farsi vedere al ventesimo, con il contropiede orchestrato da Sica e completato con il tiro di Alassani controllato con difficoltà da Compagnone. L’attaccante togolese ci prova allora da calcio piazzato. Il tiro termina di poco a lato. La Puteolana reagisce con il suo numero dieci. Manzo riceve ai venti metri e prova dalla lunga distanza con un tiro maligno che, per fortuna di Fall, termina a lato dopo aver impattato la traversa. Bella l’apertura offerta da Dommarco alla mezz’ora che trova sulla sinistra Alassani. Il pallone in mezzo trova il rimorchio di Mugolieri, ma la conclusione termina ampiamente alta. Dall’altra parte è il solito Manzo a mettere paura allo United. Il fantasista di casa punge soprattutto da fermo e la punizione che calcia al trentanovesimo è sventata dalla grande risposta dell’estremo senegalese ospite. Lo United va vicinissimo al vantaggio in chiusura di prima frazione, quando l’incursione di Alassani si fa assist per Mugolieri, ma la chiusura di Compagnone è tempestiva e fortunata nel rimpallo.Inizio ripresa da brividi per l’Afro-Napoli, che rischia sull’indecisione della retroguardia, ma il controllo di Manzo è difettoso per fortuna degli uomini di mister Montanino. La direzione di gara del signor Perillo lascia fin troppe libertà, come dimostrato dall’applauso non sanzionato a Casale in occasione della giusta ammonizione. L’offensiva afronapoletana è affidata allo sprinter Alassani, che conquista fallo sulla sinistra. Alla conclusione va Palumbo, che non trova la porta per pochi centimetri. Al sedicesimo è ancora Alassani a provare, da posizione fin troppo defilata, la conclusione. Compagnone accompagna senza problemi il pallone oltre la linea con lo sguardo. Sempre il togolese si fa valere in corsa due minuti dopo, ma l’egoismo è troppo e il tiro contrato dall’attento Compagnone. Al ventitreesimo Fall è bravo sulla conclusione di Granata e devia in angolo. Montanino corre ai ripari e getta nella mischia Gassama al posto di Mugolieri. Ad andare vicini al vantaggio sono, però, i padroni di casa, che al ventiseiesimo beneficiano di una punizione al limite concessa con ingenuità. Il tiro del solito Manzo esce di pochissimo. La punta di diamante dei granata cancella quanto di bello fatto vedere con la reazione spropositata sul contatto con Dommarco. Il rosso diretto è più che giusto. La partita si incattivisce con le squadre che si allungano e a soffrirne sono le tante persone accorse al “Conte”. La parità numerica è ristabilita al quarantunesimo, quando Velotti ferma con troppo impeto Mele. Rosso diretto per il capitano dello United. E’ l’ultima emozione di una gara non certo entusiasmante che vede le due contendenti dividersi un punto.

 

 

Puteolana 1909: 4-3-3

Compagnone; Raiano, Gritti, Buonfino, Broscritto; Esposito, Casale, Manzo; Granata, Uccello (3’st. Mele), Cangiano. All. De Rosa

Afro-Napoli United: 4-2-1-3

Fall; Troise, Velotti, V. Montanino, Sanò; Dommarco, Borrelli; Palumbo (41’st. Iervolino); Alassani, Mugolieri (26’st. Gassama), Sica (46’st. Dos Santos). All. F. Montanino

Arbitro: N. Perillo sez. Agropoli

Assistenti: N°1 F. Cerbone; N°2 L. Ferrari

Ammoniti: Velotti (ANU), Buonfino (Put), Gritti (Put), Casale (Put), Granata (Put)

Espulsi: Manzo (Put), Velotti (ANU)