Il numero del Carotenuto precisa la situazione del club in merito alle dichiarazioni del Presidente del Lioni 

MUGNANO DEL CARDINALE (AV) – Poco dopo la pubblicazione della notizia con le dichiarazioni del Presidente del Lioni Giuseppe Salzarulo in merito all’aggressione ricevuta a Mugnano del Cardinale dalla sua squadra, arriva la replica di Ciro Annunziata patron del Carotenuto.

“I giocatori del Lioni e lo staff hanno raggiunto l’ingresso (porta Carraia) a piedi e non con il pullman. Una volta entrati in campo non so se c’era qualche tifoso nostro che ha potuto dire qualche parola di troppo o provocare qualche spintone. Dopo questo gli avversari sono tornati indietro e si sono rifiutati di giocare perché si sono intimoriti. Visto che si stanno andando a refertare all’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi, se era successo qualcosa di grave dovevano far arrivare l’ambulanza sul posto oppure recarsi nella vicina Nola per farsi refertare. L’arbitro ci ha detto che il Lioni si è rifiutato di giocare perché intimoriti. C’era anche il commissario di campo, e se siamo pronti anche a querelarlo dovesse scrivere cose diverse. Abbiamo invitato il Lioni a giocare la partita ma senza nessuna risposta da parte loro. Al campo erano le presenti le forze dell’ordine e circa 20 tifosi ma l’arbitro dopo aver effettuato il riconoscimento ci ha comunicato che si rifiutavano di scendere in campo”.

ISDN