Il Paolisi cerca di confermarsi leader nei derby sanniti contro la Forza e Coraggio, ostacolo meno complicato per il San Tommaso, il Grotta prova a riprendersi contro l’ultima della classe. Derby caudino interessante tra San Martino e Montesarchio. Il Lioni prova ad uscire dalla zona rossa.

AVELLINO – Insomma nel week end è successo quello che è successo scurdammc o passat simm e Napoli paisà. Che voglio significare: fino a ieri abbiamo parlato sempre in relazione al Grotta, da oggi si cambia registro. Quindi Paolisi e San Tommaso sugli scudi in attesa di vedere e capire la reazione della squadra di mister Ferraro impegnati nella trasferta contro il fanalino di coda Abellinum. Agata e Cerbone dovrebbero prendersi la squadra sulle spalle e con l’aiuto di Walter Russo tutto sarà possibile. I tifosi se lo aspettano dopo questa settimana turbolenta. Scherzando scherzando ho parlato ancora del Grotta per abitudine. Adesso le prime della classe sono altre e dovranno decidere come allungare il passo sull’avversario sbarazzandosi, allo stesso momento, l’uno dell’altro. Al “Russo” di Paolisi i padroni di casa avranno un incontro chiave, uno scoglio da superare per arrivare al traguardo. Una prova del 9 per entrambe le compagini. Da una parte mister Sgambati che vuole un fortino inespugnabile, da un altra la Forza e Coraggio di mister Mauro che non vuol vedersi allontanare la quinta posizione in classifica. Il San Tommaso invece avrà un avversario che non gode di un buon momento: la Sanseverinese. Ci aspettiamo quindi uno scatto degli uomini di mister Fasano ma l’attenzione la diamo al Paolisi perché vincere questa partita sarebbe fondamentale per una società che insegue da diversi anni un sogno d’eccellenza. Il campionato é interessante e propone ogni week end scontri con alte poste in palio. Più passeranno le giornate e più sarà così. Il Vis Ariano sembra uno squalo. Guarda la preda da lontano e pian piano si avvicina per sentirne il sapore. Al “Renzulli” arriva il Ponte con il nuovo allenatore Montanile. Sarà una gara da non sottovalutare per Capodilupo e compagni perché questi punti avranno un peso enorme sull’economia del campionato. Più avanti sarà difficile trovare il Ponte in pessime condizioni psicologiche come adesso. Anche perché il San Martino Valle Caudina corre come un treno e vorrebbe non accontentarsi della quinta posizione. Purtroppo per mister Pini il Montesarchio non sarà un avversario come tutti gli altri. Un derby sentito che azzera ogni valore ed oggi i ragazzi di mister Casale hanno davvero molta fame. Il Serino dopo la sconfitta interna cerca di riprendere il passo a Mugnano del Cardinale. Se il Carotenuto ha vinto due settimane fa col San Tommaso ed il San Tommaso ha vinto la scorsa col Serino allora il gioco è fatto. Se la squadra di mister Mazzullo gioca come deve ritornerà a correre ma se i ragazzi del presidente Annunziata inizieranno la gara col piede giusto saranno dolori. Il rischio che il Fc Avellino possa perdere a Lioni contro Gigi Cinque e compagnia bella è alto. Se questo Lioni avesse iniziato il campionato e non a dicembre staremmo parlando di una squadra da play off. Oggi la squadra di mister Facenda con un Torsiello scatenato è da tener d’occhio. Torsiello…questo si che è un bell’attaccante. Ma chiudiamo la presentazione di quest’ennesima giornata di promozione con una gara da tripla. Siamo curiosi di sapere tra Siconolfi e Baiano chi la spunterà. Strano il calcio.

Ezio Liccardi