La capolista batte al 98′ la Temeraria e va a +4, Sanmaurese bloccata sul pari dalla Giffonese. Spettacolo a Prepezzano tra Giffoni Sei Casali e Centro Storico Salerno, l’Acquavella tiene viva la lotta salvezza.

SALERNO | 22° turno di Promozione vietato ai deboli di cuore nel girone D dominato dall’Angri. I grigiorossi dopo il ko rimediato contro il Giffoni Sei Casali tornano alla vittoria tra defezioni e sofferenza: a Tramonti servono 98′ minuti di gioco alla capolista per battere una coriacea Temeraria San Mango con Barone decisivo al fotofinish. Tre punti che permettono all’Angri di allungare a +4 sulle rivali che si ora sono tre. Colpaccio esterno per il Buccino Volcei che in attesa di recuperare la partita contro la Poseidon sbanca il difficile campo dello Sporting Pontecagnano per 3-1 grazie ad un Njie in stato di grazia (doppietta per lui) e al gol del solito Barra; inutile il guizzo di Cassetta per i picentini ora al limite della soglia playoff. Solo pari per la Sanmaurese che non riesce ad andare oltre l’1-1 contro la Giffonese in quel di Pollica: cilentani avanti con Rizzo e impattati da Guadagno su rigore, un punto che sa di salvezza matematica per i nerazzurri. Ingrana la quarta il Giffoni Sei Casali che dopo l’exploit contro l’Angri rifila la quaterna ad un mai domo Centro Storico Salerno in quel di Prepezzano: giffonesi avanti con doppio Picariello, Paciello a cavallo tra i due tempi firma la doppietta del pari e nel finale Carbonaro e Mazzeo portano i tre punti in casa giallorossa. Ma il risultato a sorpresa di giornata arriva da Stella Cilento dove la matricola Acquavella batte per 3-1 l’Alfaterna, con i nocerini a cui non basta il ritorno al gol di Cavezza e piegati dalla doppietta di Lettieri e dalla rete di Esposito. Cilentani che tengono viva la lotta salvezza nella zona playout, mentre il Salernum Baronissi batte di misura la Poseidon con gol di Balzano e li condanna ad un’amara retrocessione a cui manca solo la matematica. Botta e risposta tra Calpazio e Picciola nella sfida tra le deluse di questo torneo, con i picentini avanti con Jatta e agguantati da De Simone su rigore. In chiusura facile poker della Rocchese sul già retrocesso Campagna a firma di Stellato, Desiderio, Di Sanza e Nocerino.