Le zebrette tornano dopo 8 anni nello storico impianto del centro città, indimenticabile il ritorno in Serie D nel 2010 e il successivo campionato interregionale prima del ritorno nel rinnovato stadio “Pastena”

BATTIPAGLIA | La Battipagliese si affida alla storia. All’indomani della consegna del titolo sportivo nelle mani della Sindaca Cecilia Francese causa la mancanza di disponibilità dello stadio “Luigi Pastena” ad ospitare le partite interne delle zebrette sino al termine del campionato, la stessa società bianconera ha reso noto la sede della prossima gara casalinga contro il Castel San Giorgio: nè il “Pastena” nè Buccino, bensì il glorioso stadio “Sant’Anna”, storico impianto cittadino ubicato nell’omonimo rione nel centro di Battipaglia. La gara si giocherà a porte chiuse ma in ogni caso si è evitato un’ulteriore emigrazione per disputare le partite casalinghe. Ricordi felici legano la Battipagliese allo stadio “Sant’Anna”, campo di gioco delle zebrette fino al 1988 anno in cui fu inaugurato lo stadio “Pastena” e poi di nuovo sede delle partite casalinghe sul finire del torneo di Eccellenza 2009/2010, annata che sancì il ritorno in Serie D delle zebrette dopo cinque anni dal fallimento della U.S. Battipagliese. Un vero e proprio catino con migliaia di tifosi ogni giornata che spinsero ulteriormente la compagine allenata da Pasquale Santosuosso in quarta serie. L’anno successivo la LND autorizzò la Battipagliese a disputare il torneo di Serie D al “Sant’Anna”, annata che si concluse con la salvezza ai playout delle zebrette, prima del ritorno nel rinnovato stadio “Pastena”.