Tra le tante sfide di questo turno spicca ovviamente quella tra i due bomber delle rispettive squadre, pronti a dimostrare tutto il loro valore

CASTELLAMMARE DI STABIA - Terminato il calciomercato invernale è nuovamente il momento di ritornare a parlare di calciomercato giocato in quel di Castellammare di Stabia, dove la Juve Stabia ospita il Perugia per la ventiduesima giornata di campionato.
Daniele Minelli di Varese sarà il direttore di gara designato per il match tra le due compagini, il quale verrà assistito dal sig. Filippo Bercigli di Valdarno e dal sig. Giuseppe Perrotti di Campobasso; quarto uomo il sig. Marco D’Ascanio di Ancona.

 

QUI JUVE STABIA – Con l’obbligo di ottenere dei punti fondamentali per la classifica generale la Juve Stabia ospita al Romeo Menti un Perugia tutt’altro che semplice da affrontare. La notizia negativa per il turno odierno per Fabio Caserta è l’assenza di Magnus Troest al centro della difesa, squalificato per tre giornate dopo il colpo inflitto a Marconi al termine di Pisa – Juve Stabia. Troest va così ad aggiungersi ai vari Mastalli, Cissè, Elia e Russo, che già da diverse settimane sono out.
Per quanto riguarda la probabile formazione di oggi, Fabio Caserta potrebbe apportare delle piccole modifiche per rendere la sua squadra sempre imprevedibile.
Tra i pali non mancherà Provedel, soprattutto dopo l’ottimo debutto di settimana scorsa, che dovrebbe essere difeso da una linea composta da Vitiello, Fazio, Ricci ed uno tra Allievi e Tonucci – il primo sembrerebbe essere in vantaggio, vista la migliore condizione posseduta. A centrocampo, nonostante la rete nel finale, dovrebbe profilarsi un’altra panchina per Di Gennaro, il quale dovrebbe lasciare posto a Calò, Addae e il rientrante Buchel.
La più grande sorpresa, tuttavia, potrebbe esserci in attacco, dove mister Caserta potrebbe lanciare dal 1′ Di Mariano al fianco di Canotto e Forte; in calo le percentuali di Bifulco.

I CONVOCATI DELLA JUVE STABIA:

PORTIERI: Esposito, Polverino, Provedel.

DIFENSORI: Allievi, Fazio, Germoni, Ricci, Tonucci, Vitiello.

CENTROCAMPISTI: Addae, Buchel, Calò, Calvano, Di Gennaro, Izco, Mallamo, Mezavilla.

ATTACCANTI: Bifulco, Canotto, Di Mariano, Forte, Melara, Rossi.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Provedel; Vitiello, Fazio, Allievi, Ricci; Calò, Addae, Buchel; Canotto, Forte, Di Mariano.


QUI PERUGIA – Dedicare la vittoria all’ex presidente scomparso recentemente Luciano Gaucci, questa è diventata la nuova missione del Perugia, pronto a tutto per portarla a termine a dovere.
Per fare ciò, il tecnico Serse Cosmi dovrà scegliere se affidarsi nuovamente al 3-5-2 o ritornare al vecchio 4-3-2-1, con molti interpreti che non cambierebbero in entrambe le possibilità. Al centro della formazione sicura è la presenza del rientrante Pietro Iemmello, pronto a dare battaglia a Francesco Forte per la palma di miglior cannoniere della categoria. Al suo fianco dovrebbe esserci Falcinelli, ma attenzione al pressing di Buonaiuto. A centrocampo, Rosi potrebbe scalare sulla fascia insieme a Nzita, mentre centralmente Konate e Carraro si giocano una maglia al fianco di Nicolussi Caviglia e Falzerano. In difesa potrebbe, invece, essere il momento dell’ex Palermo Rajkovic, pronto a scendere in campo al fianco di Gyomber ed Angella per difendere la porta di Vicario.

I CONVOCATI DEL PERUGIA:

PORTIERI: Albertoni, Fulignati, Vicario.

DIFENSORI: Angella, Gyomber, Mazzocchi, Nzita, Rajkovic, Rosi, Sgarbi.

CENTROCAMPISTI: Carraro, Dragomir, Falzerano, Konate, Kouan, Nicolussi Caviglia.

ATTACCANTI: Barone, Buonaiuto, Capone, Falcinelli, Iemmello, Melchiorri.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Vicario; Rajkovic, Gyomber, Angella; Nzita, Falzerano, Carraro, Nicolussi Caviglia, Rosi; Falcinelli, Iemmello.


Foto credits: Juve Stabia Official Website