Diamo i voti ai protagonisti di Turris-Viterbese.

TORRE DEL GRECO (NA) Abagnale VOTO 6,5: Pulito nelle uscite, attento nei momenti in cui è chiamato in causa, incolpevole sul gol subito, ma anche oggi punto di riferimento per tutto il reparto difensivo. 

Loreto VOTO 6: Partita di contenimento da parte del terzino corallino, predilige la fase difensiva, lasciando la fase offensiva ad altri, non ha particolari difficoltà a fermare Bezzicheri e Falbo, ha forse qualche colpa sul corner del pareggio ospite, ma indubbiamente vista la sua stazza rispetto a Baschirotto c’era poco da fare.

Lorenzini VOTO 7: Chiamato in causa per sostituire l’infortunato Di Nunzio, l’ex Picerno risponde presente, perfetto nel duello con Tounkara, sfrutta la sua altezza per spazzare di testa ogni cross ospite, sempre pronto a fare da muro su ogni conclusione viterbese, decisamente promosso!

Rainone VOTO 7.5: La prima con la fascia da capitano per l’ex Casertana, che dimostra anche oggi che 100 presenze nei professionisti non si raggiungono a caso, splendido in ogni giocata, provvidenziale in ogni tackle, spaventa i giocatori ospiti con degli stacchi aerei impressionanti per un difensore di quella stazza e si improvvisa anche da regista nel secondo tempo per far ripartire i suoi, cosa dire, semplicemente perfetto.

Esempio VOTO 6.5: Partita di sostanza da parte del terzino torrese, preciso in fase difensiva e intraprendente in fase offensiva, a sottolineare ancora una volta i grossi miglioramenti avuti da questo ragazzo e un posto da titolare oramai al sicuro.

Signorelli VOTO 5.5: Inizia bene e poi si perde, prima parte di gara sopraffina, sembrava l’unico che potesse dar fastidio al centrocampo ospite, la seconda metà sottolinea ancora una volta lo stato di forma non ancora perfetto, regalando due palloni pericolosissimi nella propria metà campo alla squadra ospite che fortunatamente non hanno avuto conseguenze, Fabiano capisce che bisogna dare una svolta e lo sostituisce al 60′ inserendo Tascone.

Fabiano VOTO 6: La solita ma efficace partita sporca del gioiellino torrese, puntuale negli interventi e pulito in ogni circostanza, tenta anche la fortuna con un tiro da fuori area di controbalzo che per sua sfortuna si spegne sul fondo.

Franco VOTO 8: Semplicemente meraviglioso, ancora una volta una prova di forza clamorosa del centrocampista campano,che prende la Turris per mano e la trascina ad una vittoria complicatissima con due autentici gioielli e nomina di migliore in campo a mani bassissime.

Romano VOTO 5: Forse è colui che è più mancato in questa partita, poco incisivo col pallone fra i piedi, a tratti fuori dal gioco corallino, sostituito da Pandolfi nel momento in cui la Turris ha optato per la tattica del contropiede.

Giannone VOTO 6: Non sempre nel vivo del gioco, ma quando ha la palla dimostra tutta la sua intelligenza e la sua classe, sfiora nel primo tempo l’eurogol con una rovesciata che sfiora il palo.

Persano VOTO 5.5: Partita sporca la sua, da solo tra i tre centrali ospiti, gioca ottimamente di sponda con i suoi compagni, ma non raggiunge la sufficienza per le troppe occasioni non capitolarizzate nella ripresa.

Tascone VOTO 6.5: Entra al posto di Signorelli col piglio giusto, ottima gamba e tanta tecnica e vista la partita di ieri si mette seriamente in lizza per una maglia da titolare.

Pandolfi VOTO 6.5: L’uomo che è stato designato da Fabiano come spacca partita stavolta non sbaglia, imprendibile per i centrali laziali, apparecchia più volte per i compagni la palla per il 3-1, una vera e propria spina nel fianco.

Da Dalt VOTO S.V: Entra in campo negli ultimi minuti per dare velocità sulla fascia corallina.

Franco Fabiano VOTO 7.5: Impostazione della partita semplicemente perfetta, azzecca i cambi e il posizionamento dei suoi, ciliegina sulla torta un Daniele Franco posizionato mezz’ala che rende a mille.