L'analisi postpartita del tecnico dei falchetti Federico Guidi che ringrazia i suoi ragazzi per la grande prestazione e i tre punti contro un avversario importante

CASERTA (CE) - È un Federico Guidi soddisfatto quello che arriva in sala stampa a commentare la vittoria contro il Catania: “Non ho mai avuto dubbi sul mio gruppo sapevo che i cattivi risultati di fine anno erano frutto di diverse situazioni che ci avevano penalizzato. Oggi non dovrei essere io in conferenza stampa ma tutti i ventitré calciatori perché nonostante ciò che hanno passato nell’ultimo periodo hanno dimostrato carattere e di potersela giocare contro chiunque. Pensate che Cuppone si è unito al gruppo solo tre giorni fa, oggi ha giocato dal primo minuto e ha anche fatto goal”. Una vittoria di carattere grazie ad una prova di nervi: “Nel finale siamo stati bravi a contenere i loro attacchi senza disunirci ma sono convinto che la vittoria l’abbiamo costruita nel primo tempo quando abbiamo fatto la prestazione creando diverse occasioni che abbiamo poi concretizzato nella ripresa”.
Importanti gli innesti dei nuovi Del Grosso e Turchetta: “Gianluca (Turchetta, ndr) è entrato in partita in punta di piedi poi ha preso in mano la partita e ha aiutato tanto i compagni. È un ragazzo che si vede quanto è attaccato a questa maglia e oggi ha davvero dato tanto sotto il profilo emotivo alla squadra. Riguardo Cristiano ci ha dato una grossa mano sul piano dell’esperienza dietro, richiamava spesso i compagni e questo è forse quello che ci mancava nelle scorse settimane. Sono due acquisti che si sposano bene con il nostro modo di giocare e oggi lo hanno dimostrato”.
Una vittoria che dà morale: “Tanto, battere una squadra che lotta per il vertice dà una spinta morale importante. Loro venivano da otto risultati utili e non era semplice oggi, abbiamo dimostrato che se giochiamo come sappiamo possiamo giocarcela contro chiunque. Ora affronteremo la settimana che porta alla gara contro la Paganese con una maggiore serenità”.