Le vespe partono alla grande, trovando il vantaggio con Bentivegna, ma sbagliano troppo e vengono rimontate. Della Pietra, Piroli e Carlini firmano il sorpasso

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA) - È un confronto completamente amaro per i colori gialloblù quello del Romeo Menti tra Juve Stabia e Monterosi Tuscia. Gli stabiesi di mister Leonardo Colucci sono costretti ad arrendersi ad una formazione avversaria in cui le stelle della serata si sono rivelate gli ex di turno. Carlini, Borri e Vincenzo Della Pietra, l’ultimo arrivato, lasciano un segno indelebile nella corsa alla salvezza del Monterosi, che guadagna tre punti preziosi contro un avversario tutt’altro che positivo.

Nonostante un inizio propositivo, culminato al 10′ con la rete del vantaggio di Bentivegna, in casa Juve Stabia hanno dominato l’imprecisione e la superficialità. Le diverse disattenzioni dei padroni di casa hanno spianato la strada a chi il gialloblù l’ha vestito in passato, permettendo agli ospiti di ribaltare il punteggio iniziale. Ad aprire le danze, trovando l’1-1 momentaneo, ci ha pensato Della Pietra, il quale trasforma con molta fortuna (il suo tentativo a tu per tu con Barosi è parato dal portiere, ma la palla carambola nuovamente sull’attaccante e scalca l’estremo difensore) il filtrante perfetto di Carlini. Alla mezz’ora tocca a Borri metterci la firma, regalando con una sventagliata di 40 metri l’assist a Piroli per il sorpasso – male nell’occasione Mignanelli, il quale dimentica l’uomo, e Barosi, che interviene goffamente e non para. Allo scoccar del 45′ chiude i giochi Carlini, che sfrutta lo sciagurato errore di Gerbo e firma il 3-1 definitivo.

Nella ripresa le vespe non sono riuscite a riprendere le redini dell’incontro, messe al tappeto dagli episodi della prima frazione di gara. Nei primi 45′, infatti, gli uomini di Colucci hanno avuto due volte la possibilità di cambiare la storia di questa gara, sbagliando al 18′ un rigore con Santos (neutralizzato da Forte) e colpendo una bellissima traversa con D’Agostino al 44′. Il talento di scuola Napoli si è confermato nuovamente il più in forma della formazione campana, non riuscendo però a caricarsi tutta la gara sulle sue spalle. Tanto avrà da analizzare, nei prossimi giorni, mister Leonardo Colucci, il quale dovrà trovare una motivazione ai diversi errori visti in fase di copertura e di impostazione dei suoi uomini.

 

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


JUVE STABIA (4-3-3): Barosi; Maggioni, Altobelli, Caldore, Mignanelli; Scaccabarozzi (71′ Ricci), Maselli (53′ Berardocco), Gerbo (53′ Pandolfi); D’Agostino, Bentivegna (65′ Silipo), Santos (65′ Zigoni).

A disposizione: Russo, Maresca, Dell’Orfanello, Carbone, Cinaglia, Guarracino, Erradi, Picardi, Vimercati, Peluso.

Allenatore: Leonardo Colucci


MONTEROSI TUSCIA (3-5-2): Forte; Mbende, Borri, Piroli; Tartaglia (77′ Giordani), Gasperi (77′ Santoro), Lipani, Parlati, Cancellieri; Carlini, Della Pietra (70′ Tonin).

A disposizione: Alia, Moretti, Burgio, D’Antonio, Tolomello, Tonin, Ferreri.

Allenatore: Leonardo Menichini


ARBITRO: Domenico Leone (sez. Barletta)

ASSISTENTE 1: Glauco Zanellati (sez. Seregno)

ASSISTENTE 2: Giacomo Bianchi (sez. Pistoia)

QUARTO UFFICIALE: Valerio Vogliacco (sez. Bari)


RETI: 10′ Bentivegna (J), 14′ Della Pietra (M), 32′ Piroli (M), 45′ Carlini (J)

AMMONIZIONI: Mbende (J), Forte (J), Ricci (J), Piroli (M), Santoro (M)

ESPULSIONI: –