Ternana stanca, Lucarelli annuncia cambi. Padalino recupera vari elementi per sfidare la capolista

CASTELLAMMARE DI STABIA - Ultima giornata del girone d’andata, la Juve Stabia ospita al Romeo Menti la Ternana di Cristiano Lucarelli, capolista indiscussa del campionato. La sfida tra queste due compagini, che verrà trasmessa sul canale 264 del Digitale Terrestre, non si disputa dal 15 marzo 2014, quando le fere si imposero 3-2 – al momento il bilancio complessivo conta tre vittorie per la Juve Stabia, cinque per la Ternana ed un pareggio – grazie all’autogol di Benassi e alle reti di Antenucci e Rispoli; a nulla servirono le marcature di Lanzaro e Doukara per le vespe.


L’INCONTRO Si crea gioco, ma si finalizza poco: è questa la descrizione del 2020 della Juve Stabia, che anche con il Foggia ha avuto le sue conferme. Mister Padalino, per allontanarsi da questo scenario ripetitivo, è chiamato a modificare alcuni movimenti tattici della sua compagine negli ultimi 30 metri di campo, magari cercando di portare più uomini alla conclusione e non solo i soliti Romero, Fantacci ed Orlando. I tre tenori gialloblù sono ancora avanti nelle gerarchie del mister per scendere in campo dal 1′ contro la Ternana, con scelte già definite anche in difesa e tra i pali. Gli unici dubbi sorgono a centrocampo, dove Bovo si ricandida per una maglia da titolare al fianco di Berardocco, riformando quel duo che bene ha fatto prima della sosta. L’ultimo ballottaggio resta, quindi, tra Mastalli e Vallocchia, con il capitano che potrebbe essere in vantaggio.
Migliore attacco, miglior difesa e grande capacità di ottenere anche il minimo da una situazione piuttosto complicata: la Ternana di quest’anno è una potente schiacciasassi che non ha paura di niente e di nessuno. Uno dei punti di forza del gruppo, come dimostrato dalla vittoria casalinga con il Monopoli, è la lunga rosa che vantano, con nomi dalla grande esperienza che anche da subentrati possono tranquillamente dire la loro. Tra quelle fila, in questo turno, Lucarelli potrebbe piazzare anche alcuni titolari, visto che, a detta delle parole del mister, alcuni necessitano di leggero riposo dopo gli ultimi impegni. Uno dei profili che molto probabilmente non sarà dell’incontro è quello di Mammarella, che Lucarelli spera di avere al 100% entro martedì. Allo stesso modo potrebbe riposare uno tra Vantaggiato e Raičević, con il ritorno di Falletti sulla trequarti. Attenzione, perché anche il fantasista ex Bologna è appena tornato dopo alcuni problemi fisici, quindi non è da scartare un piano B con uno tra Palumbo, Ferrante o addirittura l’ex Torromino al suo posto.


LA JUVE STABIA

Portieri: Lazzari, Russo, Tomei.
Difensori: Allievi, Codromaz, Garattoni, Lia, Oliva, Rizzo, Troest.
Centrocampisti: Berardocco, Bovo, Guarracino, Mastalli, Scaccabarozzi, Vallocchia, Volpicelli.
Attaccanti: Fantacci, Golfo, Orlando, Ripa, Romero.

Probabile formazione (4-3-3): Tomei; Garattoni, Troest, Allievi, Rizzo; Berardocco, Mastalli, Bovo; Fantacci, Orlando, Romero.


LA TERNANA

Portieri: Casadei, Iannarilli, Vitali.
Difensori: Bergamelli, Boben, Defendi, Kontek, Laverone, Mammarella, Ndir, Russo, Suagher.
Centrocampisti: Damian, Furlan, Paghera, Palumbo, Proietti, Salzano.
Attaccanti: Falletti, Ferrante, Partipilo, Peralta, Raičević, Torromino, Vantaggiato.

Probabile formazione (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Kontek, Boben, Salzano; Proietti, Damian; Partipilo, Falletti, Furlan, Vantaggiato.