C'è rammarico nelle parole del centrale difensivo gialloblù, che punta poi la sfida del 12 dicembre con il Potenza

CASTELLAMMARE DI STABIA - Continua a guadagnare punti e spazio nelle gerarchie di mister Padalino all’interno degli schemi della Juve Stabia il centrale di proprietà della Juventus Erasmo Mulè, che sottolinea tutto il suo rammarico per un risultato che non è arrivato al triplice fischio, individuando il punto di svolta dell’incontro.

“C’è rammarico perché ci tenevamo a vincerla. Abbiamo creato, abbiamo giocato, ma purtroppo ci è mancato il guizzo finale.
Dovevamo e potevamo chiuderla prima e non ci siamo riusciti e per questo c’è rammarico. Però sotto l’aspetto del gioco penso siamo andati bene sia nel primo che nel secondo tempo, soprattutto nel secondo quando li abbiamo schiacciati nella loro area praticamente.
Non siamo stati bravi a chiuderla. Magari se fai subito il 2-0 la partita finisce lì o comunque la puoi gestire un po’ meglio. Purtroppo è mancato il secondo gol.”

Alcune parole vengono spese poi per il prossimo impegno che attenderà le vespe dopo la pausa per l’assenza del Trapani, ovvero la sfida casalinga, la terza consecutiva, con il Potenza.

“Ci teniamo a fare bene e abbiamo tutto il tempo possibile per prepararla. Quindi lavoreremo al meglio: abbiamo tanti giorni per allenarci bene e per prepararla nel migliore dei modi.”