Una punizion di Nappo al 22' decide la sfida contro il Rotonda adesso a serio rischio di retrocedere in Eccellenza

PORTICI (NA) - Torna tra le mura amiche il Portici che si trova ad affrontare il Rotonda per la 26^ Giornata del girone I. Vesuviani che arrivano a questa partita dopo 5 pareggi consecutivi, e quando ti trovi al cospetto della compagine penultima in classifica l’imperativo per i padroni di casa è uno soltanto: vincere. Dal canto loro, gli ospiti lucani guidati dal campano Giovanni Baratto provano a bissare il successo ottenuto nel turno precedente, con l’intento di raggiungere una salvezza decisamente complessa.

Solito 11 collaudato per mister Chianese che si presenta col fedelissimo Marone tra i pali, alle spalle del reparto difensivo composto da Sall, Cretella, Boussaada e Salimbè. A centrocampo i confermatissimi Nappo e Atteo. L’unica novità in campo è rappresentata da Grieco, che si pone nel consueto terzetto alle spalle di Improta, insieme a Di Prisco ed Onda. Il Rotonda si schiera invece con un classico 3-5-2, con un gioco mirato ad imbeccare il duo offensivo composto da Capristo e Gonzalez. Come da pronostico è il Portici a fare la partita già dal principio di gara. Dopo appena 10 minuti è clamorosa l’occasione capitata sui piedi di Di Prisco: gran discesa di Onda che con un traversone rasoterra serve l’ala porticese che a tu per tu con la porta non riesce a fare centro, spedendo di poco a lato. Sono le prove generali del goal, che arriva 11′ minuti più tardi. È il 21′ quando Nappo trasforma magistralmente un calcio di punizione, portando i suoi sull’1-0. Secondo centro stagionale per il centrocampista azzurro, che segna la prima rete tra le mura amiche.Il Portici continua il suo ritmo incalzante e al 35′ è ancora Nappo che ci prova con un tiro su sviluppo da corner che termina fuori. I lucani si chiudono e non concedono altri spazi fino alla fine della prima frazione di gioco.

Ripresa che vede il Portici cercare la rete della sicurezza. Ancora Onda pericoloso quando al termine di una serpentina serve Atteo, la cui conclusione termina a lato. Passano 5′ minuti e il Portici va in gol con Improta, ma l’arbitro annulla la segnatura per una evidente posizione di fuorigioco. Chianese fa partire la giostra dei cambi e cambia modulo: Entrano Sgambati e Panico, che abbassano il baricentro della squadra, che passa dal classico 4-2-3-1 ad un 3-5-2. Al 62′ c’è la prima ed unica occasione per gli ospiti. Grande azione di Gonzalez che entra in area ma al momento del tiro viene stoppato da un intervento provvidenziale di Cretella. Il Rotonda si chiude per poi ripartire e non lascia molti spazi, il Portici infatti ci prova per lo più coi calci da fermo. Sono 3 i tentativi consecutivamente spediti a lato da calcio di punizione. Minuti finali che scorrono via tra continue interruzioni di gioco e un po’ di turbolenze in campo, cosicché il direttore di gara (al termine di 5 minuti di recupero) decreta la fine del match. Vittoria importantissima per la squadra della città della reggia che raggiunge quota 40 punti e condivide a pari merito il terzo posto con Marsala e Acireale (una gara in meno). Sconfitta pesante invece per i lucani del Rotonda, che a 8 giornate dal termine dovranno fare una vera e propria impresa.

PORTICI – ROTONDA 1-0 (1-0)

PORTICI(4-2-3-1): Marone [99], Boussaada [99] (58′ Panico [99]), Salimbè [01] (79′ Accardo [99]), Nappo (88′ Marzano), Sall, Cretella, Atteo [01], Di Prisco, Improta (74′ Coratella [99]), Onda [98], Grieco [99] (58′ Sgambati [98]).

A disposizione: Antico [99], Romano [00], Carrafiello [99], D’Angelo [98]

Allenatore: Chianese

ROTONDA (3-5-2): Oliva [00], Taccogna [00] (54′ Santamaria [99]), Nicolao, Valori (52′ Zappacosta), Pastore (70′ Orlando), Granata, Marigliano [99], Chiavazzo, Gonzalez, De Stefano (46′ Evacuo), Capristo (46′ Talia)

A disposizione: Gonzalez [99], Tucci [99], Gallardo, Cocuzza

Allenatore: Baratto

ARBITRO: Gabriele Gandolfo – Sez. di Bra

ASSISTENTI: Marco Colaianni –  Vincenzo Abbinante – Sez. di Bari

RETE: 22′ Nappo

Note: Spettatori 200 circa. Ammoniti: Boussaada, Atteo, Di Prisco (P); Taccogna, Granata, Pastore, Zappacosta (R); Recupero 2′ 1t; 5′ 2t