Nel recupero infrasettimanale i normanni proveranno a dare continuità dopo i due pareggi consecutivi conquistati contro le big

MOLFETTA (BA) - Altri recuperi nel girone H di Serie D. Scende di nuovo in campo la Real Aversa che, nel match valido per il 26° turno, sarà ospite del Molfetta. La compagine pugliese è reduce dalla pirotecnica sconfitta casalinga contro il Fasano per 3-4, ma con 38 punti i pugliesi navigano in zone tranquille con ben 10 lunghezze di vantaggio sulla zona play-out ed una gara in meno. Diverso il discorso in casa Real Aversa. Al Paolo Poli i normanni proveranno a bissare i due pareggi di lusso che hanno nettamente cambiato l’umore dei casertani dopo la batosta di Nardò. Lo 0-0 interno contro la capolista Taranto e l’1-1 in trasferta contro la corazzata Lavello, sono a dimostrazione che gli uomini di De Stefano sono sul pezzo e vogliono a tutti i costi centrare l’obiettivo.

Dopo il ritorno di Della Corte e Gallo (autore dell’assist a Chianese per il gol del pareggio a Venosa), De Stefano riabbraccia anche Messina che torna in attacco dopo la pesante squalifica. Squalifica che terrà ai box invece l’estremo Papa dopo la quinta ammonizione. La consapevolezza di aver fatto punti contro le grandi sarà un bel biglietto da visita ad un Molfetta che però vanta uno scatenato Nicola Strambelli, autore di 15 gol in campionato. Il classe 1988 nativo di Bari è l’arma in più di mister Bartoli. C’è anche un fattore molto importante da considerare. L’Aversa domenica ospiterà il Francavilla in uno scontro diretto play-out. I lucani hanno due punti in più ma Chianese e compagni hanno la chance proprio in questo recupero di mettere la freccia ed arrivare dunque al faccia a faccia con il vantaggio anche psicologico. Staremo a vedere cosa accadrà. Dirigerà il match il signor Fabrizio Ramondino di Palermo coadiuvato da Davide Messina (Cassino) e Martino Fadda (Carbonia).