Figc, fondo salva calcio: ai dilettanti vanno 5 milioni

La Figc ha istituito il Fondo Salva Calcio da 21 milioni e 700 mila euro con fondi provenienti dalle casse della Federazione. Di tale somma, 5 milioni saranno riservati alle società della Lnd. 

Dalla FIGC in arrivo il Fondo Salva Calcio da 21,7 milioni di euro. Si tratta dell’iniziativa assunta dal Comitato di Presidenza della Federazione Italiana Giuoco Calcio e che ora attende la sua approvazione dal prossimo Consiglio Federale, programmato per l’8 giugno. Un importante stanziamento di fondi che riguarderà tutte le categorie inferiori alla Serie A, e quindi anche i Dilettanti, con un contributo pari a 5 milioni di euro. “Con il Fondo Salva Calcio potremo disporre di risorse per gestire al meglio la ripresa delle attività ma soprattutto dare un piccolo ma concreto sollievo all’intero mondo dilettantistico” – ha commentato con soddisfazione il numero uno della LND Cosimo Sibilia“Credo che questa sia la migliore risposta a chi attendeva con impazienza delle certezze dalle quali ripartire. La capacità della LND di interloquire con le istituzioni, a cominciare da quelle sportive, è stata confermata dal contributo messo a disposizione dalla FIGC. Il presidente Gravina, che ringrazio, ha sempre manifestato la sua preoccupazione per la tenuta del calcio dilettantistico, che da oggi può guardare al futuro con maggiore serenità. Mentre la LND continuerà a fare la sua parte per migliorare lo stato delle cose”. Ora attendiamo le risposte dalle Autorità Governative sui più volte annunciati contributi in favore dello sport di base. 

In particolare, la Federazione ha previsto di destinare le seguenti risorse:

  • fino a 5.000.000 per il sostegno alle società di Lega B;
  • fino a 5.000.000 per il sostegno alle società di Lega Pro;
  • fino ad euro 5.000.000,00 per le società della LND;
  • fino ad euro 3.000.000 ai calciatori e fino ad euro 3.000.000 ai tecnici e ai preparatori attraverso il riconoscimento di un contributo unico al Fondo di Solidarietà calciatori, allenatori e preparatori atletici;
  • 700.000 alle società della Divisione Calcio Femminile, per il sostegno alle società finalizzate alla ripresa e al completamento delle attività della stagione sportiva 2019/2020.