Poker dei pugliesi. Di Cavaliere l'unico gol granata

GRAVINA (BA) Questa volta la Puteolana dei giovani non riesce nell’impresa contro un’altra squadra pugliese. Se domenica i flegrei festeggiarono il ritorno in Serie D vincendo contro il Fasano, oggi in casa del Gravina i ragazzi di De Martino (8 under titolari su undici) si sono arresi lasciando il terreno di gioco con il risultato di 4-1.

IL MATCH Parte bene il Gravina anche se le occasioni da gol non sono molte. Da segnalare solo quella di Gilli al 5′ quando dagli sviluppi di un angolo sfiora il vantaggio. La gara si sblocca al 21′: cross di Bisconti che sfiora la traversa, il portiere De Lucia è incerto e Chiaradia da pochi passi porta avanti i suoi. Otto i minuti i padroni di casa, galvanizzati dal vantaggio, raddoppiano con Puntoriere che realizza il rigore assegnato per fallo su Gjonaj.

IL SECONDO TEMPO A cinque minuti dall’inizio della ripresa Gilli questa volta non sbaglia e di testa da calcio d’angolo supera De Lucia. I pugliesi avanti di tre gol devono solo gestire bene la palla e lo fanno senza affanni. Ma una scatto d’orgoglio sveglia gli ospiti e al 71′ su punizione Cavaliere accorcia le distanza. 

Con la vittoria ormai ottenuta senza sudare troppo, il Gravina nel finale chiude definitivamente la partita con la rete del neo acquisto Vranjican

TABELLINO

GRAVINA – PUTEOLANA 1902 4-1

GRAVINA: Pagkratis 01, Dentamaro 99, Panebianco, Bisconti 02 (90′ Calculli 04), Gilli, Correnti 00, Gjonaj (66′ Vranjican), Montinaro, Puntoriere (90′ D’Addabbo 02), Ficara (91′ Sernia 01), Chiaradia (73′ Santoro 00). A disp: Martellone 01, De Feo, Giorgi 00, Di Martino 04. All: Deleonardis.

PUTEOLANA 1902: De Lucia 99, Caiazzo 00 ( 90′ Medina 01), Piacente, Cavaliere, Monteleone, Pantano 00, Festa 99 Nembot 00 (46′ Imbimbo 00), Di Caterino 01 (Soprano 00), Landri 01 (46′ Chiacchio 01, D’Errico 02. A disp: De Rosa 03, Somma 03, Musella 02, Ramazzotti 02, Ferrari 02. All: De Martino.

RETI: 20′ Chiaradia, 30′ Puntoriere, 60′ Gilli, 71′ Cavaliere (P), 93′ Vranjican

ARBITRO: Marin di Portogruaro

ASSISTENTI: Montanelli di Lecco – Arizzi di Bergamo.