Il tecnico biancoverde è pronto a varare il rombo a centrocampo. De Vena riprende a correre

AVELLINO - Seduta pomeridiana di lavoro per il Calcio Avellino SSD che domenica ospiterà al Partenio-Lombardi il Cassino. Cresce l’attesa in casa biancoverde per il match di cartello della quinta giornata del girone G che dirà molto sulle ambizioni vertice della truppa di mister Graziani.

Il tecnico di Carrara ha in mente il cambio di modulo per il match con i laziali ai quali sarà opposto il 4-3-1-2. Intensificate le operazioni in tal senso con Tribuzzi schierato alle spalle della coppia d’attacco Sforzini-Ventre, quest’ultimo al debutto assoluto dall’inizio.

In mediana nuova chance per Buono con i big Gerbaudo e Matute. Nocerino dovrebbe scalzare Patrignani sulla destra del reparto difensivo. Sul lato opposto pronto l’altro baby delle retrovie Parisi, in mezzo invece zero dubbi sulla classica coppia di centrali Morero-Mikhaylovkiy davanti a Lagomarsini.

Si è rivisto in campo De Vena che proverà a strappare una convocazione per la panchina. Ciotola leggermente acciaccato per via di qualche fastidio alla schiena. Mithra invece ha iniziato a mettere il turbo sostenendo con il gruppo l’intera parte atletica.