I ragazzi di Maschio hanno messo in difficoltà i pugliesi. Palo di Calemme

Ormai non fa più notizia la sconfitta del Granata, così come che a volte mette in difficoltà gli avversari. Anche oggi i ragazzi di Maschio devono fare i conti con una battuta d’arresto ma con il merito di aver creato qualche grattacapo agli avversari. 

I padroni di casa al 5′ hanno colpito un palo con Calemme e la gara è stata maschia con il divario di punti in classifica che non è stato palese. Che il match sia stato combattuto, è indice che il direttore di gara nella prima frazione di gioco abbia mostrato il cartellino giallo cinque volte. 

Nella ripresa i pugliesi passano con Mangiacasale, imbeccato da Chiaradia. Al 50′ e al 52′ il Granata prova a pareggiare prima con Calemme (rovesciata) e poi con Esposito, ma in entrambi i casi il portiere evita il peggio. 

Ancora Calemme, Esposito e poi Castagna, negli ultimi venti minuti i padroni di casa sono superiori e vari sono i tentativi dei suddetti di pareggia, inutilmente. 

 

TABELLINO

GRANATA – GRAVINA 0-1 (0-0)

GRANATA: Marino, Del Prete (Iodice), Bianco, Falivene (Sorrentino), Sozio (Arciello), Rinaldi, De Crescenzo (Gargiulo), Tufano, Castagna, Calemme, Esposito. 

A DISPOSIZIONE: Capezzuto, Nevola, Buonocore, Bronzino.

ALLENATORE: Maschio

 

GRAVINA: Loliva, Dentamaro, Tarantino, Rizzo, Mbida, Carrieri (Forò), Chiaradia, Mady, Santoro, Mangiacasale (Potenza), Scaringella (Visone). 

A DISPOSIZIONE: Vicino, Bellomonte, Guida, Romeo, Correnti, Ceglie.

ALLENATORE: LOSETO. 

MARCATORI: 1’st Mangiacasale 

ARBITRO: Lingamoorthy di Genova

ASSISTENTI: Bartoluccio di Vibo Valentia – Paradiso di Lamezia Terme

NOTE: ammoniti Sozzio, De Crescenzo, Marino, Banco (GRN); Mady, Dentamaro (GRV).