Il tecnico del Giugliano, nel post partita analizza la sconfitta contro il Sassari Latte Dolce

GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA) - Una sconfitta che non ci voleva, dopo la vittoria in rimonta contro l’Arzachena. Gli umori positivi prima del match sono stati cancellati nel post gara da preoccupazione e pensieri su quello che sarà il futuro del Giugliano, sempre ultimo e a caccia disperata di punti. 

Giuseppe Iacolare, nel dopo gara è intervenuto ai nostri microfoni in sala stampa commentando la prestazione dei suoi ragazzi. 

“E’ stata la stessa partita contro l’Arzachena per il nostro approccio che ha permesso a loro di andare il 2-0 dopo 7′ di gioco. Diventa complicato fare risultato, quando prepari in tre giorni una partita in un certo modo, sapendo i punti forti dell’avversario e poi ti ritrovi con due palle inattive calciate bene dal loro attaccante”.

Un risultato negativo che non deve condizionare il cammino del Giugliano, commenta Iacolare. 

“Dobbiamo essere forti e sapere che stiamo facendo un campionato di rincorsa per recuperare punti. In questo momento la classifica ci vede ultimi e tutte le domeniche e i mercoledì sarà una battaglia. Non dobbiamo farci condizionare ma lavorare e cercare punto dopo punto di risalire la classifica”.

Sulla permanenza al Giugliano, conclude:  “Sono qui per dare una mano al Giugliano, il Presidente mi ha ribadito più volte la sua fiducia. Ma in questo momento, l’ho detto anche mercoledì non è la cosa prioritaria ma andare in campo e dare l’anima e fare punti. C’è il Giugliano prima di tutti”.