Questa mattina il delegato della Commissione Sicurezza della Lega Pro ha verificato i requisiti dell’impianto di c.so Mazzini in ottica ripescaggio. Tanti buoni voti e poche insufficienze, da sanare entro il prossimo 31 luglio.

 

CAVA DE’ TIRRENI (SA) – Ha segnato tanti ok e qualche appunto sul suo foglio di lavoro, l’Ing. Domenico Greco, delegato della Lega Pro, inviato allo stadio “Simonetta Lamberti”, per il sopralluogo richiesto dal club di patron Santoriello e svoltosi questa mattina. Una verifica che ha lasciato più sorrisi che preoccupazioni.  

Il tempo a disposizione della Cavese pur non essendo moltissimo – poco più di un mesetto – dovrebbe essere sufficiente per ottenere tutte le certificazioni richieste dalla Lega Pro e dalle autorità di pubblica sicurezza.

 IL SOPRALLUOGO – L’appuntamento con il delegato della Lega Pro è iniziato alle 11, in ritardo di sessanta minuti rispetto all’orario programmato. All’impianto di corso Mazzini, l’ing. Domenico Greco – responsabile dell’ufficio tecnico del comune di San Vittore del Lazio –  si è subito incontrato con il patron Massimiliano Santoriello, il vicepresidente Gianmarco Amato e il segretario Giuseppe Pascarelli. Il gruppetto è stato raggiunto dopo pochi minuti dal vicesindaco e assessore allo sport, Enrico Polichetti – accompagnato da Carmine Avagliano e  Mario Ambrosino, del settore Lavori Pubblici – e da Marzia Morricone, dirigente del Commissariato di P.S. di Cava de’ Tirreni.

Regolamento alla mano, Greco ha sottoposto il “Simonetta Lamberti” a un accurato controllo, per verificarne l’adeguatezza ai parametri richiesti dalla Lega di Firenze nel caso di una eventuale partecipazione al campionato di Terza Serie. Dal terreno di gioco agli spalti; dall’impianto di illuminazione a quello di videosorveglianza, da implementare entro la fine del mese di luglio e sul quale si concentreranno le attenzioni del club di via Foscolo fin dalle prossime ore; dagli spogliatoi agli spazi destinati agli organi di stampa: è passato tutto al vaglio del delegato dell’Ing. Giancarlo Viggiani, responsabile della Commissione Sicurezza e Controllo Sportivo – Area Tecnico-Impiantistica. 

A dare a Greco le risposte richieste ci hanno pensato Pascarelli, per conto del club, e i due tecnici del Comune Avagliano e Ambrosino, che, oltre a presentare un’ampia e dettagliata documentazione sull’impianto sportivo metelliano, hanno pure illustrato il restyling futuro a cui sarà sottoposto. “Con le Universiadi e i lavori ulteriori già progettati dal Comune l’impianto tornerà ad essere tra i migliori della regione” ha rassicurato l’assessore Polichetti.

“Il Lamberti dovrà essere una struttura idonea ad accogliere almeno 1500 tifosi, di cui 500 ospiti, e nella massima sicurezza – ha commentato al termine del sopralluogo il patron Santoriello – anche per questo è stata fondamentale la presenza del vice-questore, che ha esposto tutte le problematiche di una gestione dell’ordine pubblico. Ognuno farà la sua parte. Stiamo lavorando da tempo a braccetto col Comune per non farci trovare impreparati nel caso in cui dovesse concretizzarsi la possibilità di  poter accedere al campionato professionistico. Continueremo a farlo nei prossimi giorni. Siamo fiduciosi!”.

Nunzio Siani