Il San Tommaso dopo la sconfitta di Palermo, prova a conquistare i primi 3 punti casalinghi al Partenio Lombardi contro l'Acr Messina

CasaOrario/RisultatiLontano
15 Settembre 2019 15:00
2 - 0
Finale

AVELLINO- ACD SAN TOMMASO 2-0 ACR MESSINA (10’st Colarusso, 45’st Varricchio) 

Ammonito Bruno del Messina 

90′- GOOOOOOOOOOOL SAN TOMMASO. Varricchio subentrato fa gol con una bella incursione su assist di un super Tedesco

80′- Cambi Messina, entrano Suma e Barbera, escono Strumbo e Buono. Cambio San Tommaso, fuori Sabatino dentro Maranzino. 

79′- Punizione succulenta dai 20 metri per lo specialista Crucitti, la sua conclusione però si infrange sulla barriera. 

78′ Cambio San Tommaso: esce Branicki, entra Varricchio

68′- Cambio San Tommaso: esce Alleruzzo, entra Cucciniello

56′- Risposta del Messina. Siclari colpisce in area, si salva il San Tommaso sulla linea!

55′- GOOOOOOOOOOOL SAN TOMMASO. Colarusso trova un bel tiro dalla distanza che sorprende il portiere Avella, irpini in vantaggio.

50′- Meglio il San Tommaso nella ripresa, gli uomini di Liquidato vogliono i tre punti. 

47′- Subito San Tommaso! Tedesco alza la testa e manda Branicki a rete ma l’assistente, tra le proteste locali, segnala un fuorigioco dubbio. 

46′- Inizia la ripresa. 

FINE PRIMO TEMPO. Un’occasione per parte, Tedesco e Crucitti, ma gara dai ritmi bassi e con tanto agonismo. 

45′- Assegnati 2 minuti di recupero. Nel frattempo, Avella è costretto a smanacciare in angolo un corner insidioso del San Tommaso

Ammonito Stumbo del Messina. 

Ammonito Alleruzzo del San Tommaso. 

33′- Cosa si è mangiato Crucitti! Pasticcio Casolare – Colarusso che si scontrano, Crucitti calcia alto a porta sguarnita. 

31′- Occasione San Tommaso con Tedesco che salta due uomini ma poi è troppo altruista servendo Branicki al centro anziché calciare a rete: spazza la difesa Messina. 

30′- Mezz’ora di gioco sempre 0-0 e tanta noia tra due squadre che fanno fatica a produrre azioni da gioco interessanti. 

14′- Gran giocata di Coralli che calcia magnificamente col suo destro dal limite: Casolare si supera mettendo in angolo! Prima grande azione del match, di marca giallorossa. 

13′- Gara che ristagna a centrocampo, tanto agonismo e tattica in questi minuti al “Partenio” 

10′- Meglio il Messina in questi primi minuti, la squadra siciliana attacca e tiene il palleggio subendo spesso l’eccessiva irruenza del San Tommaso. 

2′- Ci prova subito il San Tommaso, tiro però sbilenco di Tedesco che finisce fuori. 

1′- Inizia il match. 

FORMAZIONI – San Tommaso che si schiera con il 4-3-3 con Mister Liquidato che, come suo solito, ha preparato nel dettaglio la gara cambiando atteggiamento tattico rispetto alle prime gare. Davanti il peso dell’attacco è affidato a Branicki con Sabatino e Tedesco che agiranno alle sue spalle. Risponde l’ ACR di Cazzaro con il trio delle meraviglie con Crucitti che cercherà di inventare alle spalle del duo Siclari – Coralli, lusso per la categoria. 

ACD SAN TOMMASO (4-3-3): Casolare 2000, Massaro 2001, Pagano, Gambuzza, Falivene 2000; Colarusso, Acampora, Alleruzzo; Tedesco, Branicki, Sabatino 2000.

A disposizione: Pezzella 2000, Cucciniello, Varricchio, Marciano 2000, Lambiase 2001, Tiberio 2001, Mazza, Boubakar 1999, Maranzino 1999.

ALL. Stefano Liquidato

ACR MESSINA: Avella 2000, Forte, Strumbo 2000, Ott Vale, Bruno, Ungaro, Saverino 2001, Buono 1999, Coralli, Crucitti, Siclari.

A disposizione: Pozzi 2000, De Meo 2000, Bonasera 2001, Barbera 2001, Suma 2000, Nardelli 2001, Giordano, Orlando 2001.

ALL. Michele Cazzarò

ARBITRO: Sig. Cristiano Ursini di Pescara (Bartolucci – Celestino)

Buongiorno e benvenuti dallo stadio “Partenio-Lombardi” di Avellino dove oggi si disputerà il match San Tommaso – ACR Messina, valevole per la terza giornata di Serie D girone I. Entrambe senza vittorie sul campo con l’ ACR che ha vinto però con l’Acireale a tavolino, oggi si sfidano per cercare di dare slancio ad una stagione non partita nel migliore dei modi. Tante comunque le ragioni a favore di un San Tommaso, che ha già affrontato le due big del girone come Palermo e Savoia ed oggi affronterà un’altra grande accreditata alla vittoria finale