Primo tempo pimpante con botta e risposta tra Varchetta e Camponesco, una magia di Aliperta riporta avanti i corallini che nella ripresa dilagano

TORRE DEL GRECO (NA) | Una Turris ingorda rifila sei reti al fanalino di coda Budoni e prosegue imperterrita la rincorsa alla Serie C. La distanza tra i corallini e l’Ostia Mare resta di 7 punti, una vittoria arrivata al termine di una partita bellissima e pimpante, con i sardi che sono stati una spina nel fianco per tutto il primo tempo per poi sciogliersi nella ripresa dinanzi alla superiorità degli uomini di Fabiano.

Pre-gara dedicato a Stefano Esempio: per lui oggi quota 100 presenze in maglia corallina, omaggiato da patron Colantonio. Pronti via ed è subito Turris a trazione anteriore con Sowe a mettere scompiglio in area sarda. Bastano 5′ al “Liguori” per esplodere: calcio d’angolo battuto da Aliperta e stacco aereo vincente di Varchetta che mette alle spalle di Ingrassia. Il vantaggio corallino scuote il Budoni che si fa vedere al 7′ con Raimo ma il suo sinistro termina a lato. Un minuto dopo Sowe si divora a tu per tu con Ingrassia il raddoppio (bravo il pipelet sardo) mentre all’11’ è il Lonoce a salvare i suoi sulla sfuriata offensiva di Congiu. Gara bella e pimpante al “Liguori”, Turris vicina di nuovo al raddoppio al 18′ con Sowe che tutto solo davanti ad Ingrassia calcia centralmente mentre il Budoni ci prova da calcio piazzato con Raimo ma Lonoce fa buona guardia. Al 22′ una leggerezza difensiva costa cara ai corallini: azione di rimessa del Budoni, Camponesco sfugge al controllo di Esempio e beffa con un pallonetto Lonoce, sorpreso fuori dai pali. Il gol subìto fa scattare la scintilla in casa Turris ma il Budoni risponde colpo su colpo alle offensive vesuviane, le trame di gioco faticano ad avere successo e allora il team di Fabiano si affida ai calci piazzati per colpire: è il 37′ e Aliperta dal limite gira in rete una magistrale punizione. La magia del numero 8 di casa accende l’entusiamo dei corallini che poco dopo calano il tris con Sowe che questa volta batte Ingrassia finalizzando al meglio un contropiede magistrale. Il Budoni è frastornato e non riesce a imbastire trame offensive come in precedenza mentre la Turris controlla docilmente fino al duplice fischio. 

La ripresa si apre col cambio in avanti della Turris, fuori Prisco e dentro Da Dalt mentre poco dopo tra le fila del Budoni va in campo l’esperto Villa. Proprio quest’ultimo ci prova al 60′ con un tiro dal limite ma Lonoce si rifugia in corner. Al 63′ Da Dalt insacca ma il gol viene annullato per fuorigioco, la Turris sembra meno pimpante rispetto al primo tempo preferendo gestire al meglio il doppio vantaggio mentre il Budoni si affaccia nuovamente con Villa dalle parti di Lonoce con Di Nunzio abile a deviare in angolo, sul successivo corner è ancora Villa a colpire di testa peccando di precisione. Gli sforzi dei sardi vengono però smorzati al 71′ da Longo che riceve da Da Dalt e in girata trafigge Ingrassia calando il poker. Fa festa lo stadio “Liguori”, il Budoni è sulle gambe e per i corallini è facile gestire il risultato. All’80’ Sowe sfiora la cinquina prima di lasciare il campo in favore di Di Dato, la quinta rete arriva all’87’ ad opera di Palma che assistito da Fabiano uccella Ingrassia in diagonale mentre in pieno recupero è ancora Palma (assist di Franco) a chiudere i giochi con il definitivo 6-1. Il triplice fischio del signor Gianquinto certifica la vittoria d’autorità della Turris che tiene salda la vetta a +7 sull’Ostia Mare (corsaro in extremis a Ladispoli) e inguaia ulteriormente la situazione del Budoni. 

TURRIS 6-1 BUDONI

Turris (4-3-3): Lonoce ’00; Esempio ’99, Di Nunzio, Varchetta (75′ Riccio ’02), Giofré ’01; Fabiano ’00, Aliperta (53′ Franco), Forte (64′ Palma); Longo, Prisco (46′ Da Dalt), Sowe (83′ Di Dato ’00). A disp. Piazza, Fibiano ’01, Esposito ’01, D’Alessandro ’99. All. Fabiano.

Budoni: Ingrassia ’00, Bonu, Raimo, Grezzana, Farris (67′ Spina), Melvan, Congiu ’00, Pittorra ’01, Odianose (57′ Villa), Murgia (70′ Lava), Camponesco ’00 (70′ Monza ’00). A disp. Trini, Vacca ’00, Moro ’01, Scanu ’02, Montanaro ’99. All. Cerbone.

Arbitro: Gianquinto di Parma.

Assistenti: Ret di Udine e Miccoli di Lanciano.

Marcatori: 5′ Varchetta (T), 22′ Camponesco (B), 37′ Aliperta (T), 40′ Sowe (T), 71′ Longo (T), 87′ Palma.

Ammoniti: Varchetta, Da Dalt, Riccio (T).

Espulsi: nessuno.

Note: pomeriggio sereno, spettatori 2.000 circa. Recupero: 1′ pt – 3′ st.