Il Latina spreca un rigore nei novanta minuti regolamentari, ma nei supplementari sblocca il match con Di Renzo. A nulla serve il pareggio di Rizzo

LATINA - Nonostante 120 minuti di gara combattuti fino all’ultimo secondo, la Nocerina si arrende al Latina e viene eliminata dalla corsa ai playoff. Fondamentale per l’uscita dalla competizione dei molossi è stato il rigore trasformato di Di Renzo, che ha permesso al Latina di pareggiare per 1-1 al termine dei tempi supplementari.


IL LATINA CHIAMA, VOLZONE RISPONDE – Soffre nella prima parte di gara la Nocerina di mister Cavallaro. Nonostante un inizio di gara pimpante da parte dei molossi, alla lunga è il Latina ad emergere, sfiorando in più di un’occasione la rete del vantaggio, sempre negata dall’estremo difensore campano Volzone. Al 5′ è Barberini ad avere la possibilità di sbloccare subito il match, ma il giovane portiere molosso è bravo a respingere la conclusione del centrocampista presentatosi a tu per tu in area di rigore. Pochi minuti dopo, da calcio d’angolo, è Pompei a colpire la traversa con un ottimo colpo di testa, sul quale risulta fondamentale ancora una volta il tocco del giovane portiere classe 2000; sulla respinta poi è salvifico Dammacco, che nega a Corsetti la rete in tap-in sulla linea di porta.
La Nocerina si fa vedere in attacco pericolosamente solo al quarto d’ora circa di gioco, con una conclusione centrale di El Bakhtaoui poco pretenziosa.
Il Latina non abbassa, però, i ritmi di gioco, creando ancora azioni insidiose e riproducendo a più riprese la sfida tra Corsetti e Volzone, vinta ancora una volta dal portiere ospite. Al 28′ i padroni di casa hanno l’occasione più ghiotta per passare in vantaggio: Katseris – uscito due minuti dopo per noie muscolari – stende in area Pompei e concede la massima punizione. Corsetti però fallisce la possibilità dagli undici metri, strozzando le grida di gioia di tutti i tifosi laziali.
Alla fine del primo tempo è, invece, Sarritzu a scaldare i guantoni di Volzone, chiamandolo all’intervento direttamente da calcio piazzato.

IL LEGNO FERMA EL BAKHTAOUI – La seconda frazione di gioco non spicca per brillantezza ed esplosività. I ritmi di gioco si abbassano decisamente, lasciando al primo tempo le azioni più nitide dei novanta minuti di gara.
La partita rischia di trovare una svolta alla mezz’ora del secondo tempo, quando la Nocerina sfiora incredibilmente la rete della vittoria. El Bakhtaoui si smarca al limite dell’area e va alla conclusione. La conclusione viene sporcata dal tocco determinante di Pompei, che spedisce la sfera sulla base del palo della porta difesa dal giovane Alonzi.
Con poche emozioni all’attivo, i tempi regolamentari terminano sullo 0-0.

RIZZO LA RIPRENDE ALL’ULTIMO, MA NON BASTA – Succede di tutto nei tempi supplementari, in soli trenta minuti più recupero. A pochi istanti dal terzo fischio d’inizio, Donida tocca la sfera di mano all’interno dell’area di rigore e concede il secondo rigore al Latina. Va dal dischetto questa volta Di Renzo, bravo a spiazzare Volzone e ad inguagliare la Nocerina. Lo stesso attaccante di casa si divora il colpo del ko durante il secondo tempo supplementare, sprecando una nitida occasione a tu per tu con Volzone.
Il gioco si spezzetta molto dopo il vantaggio di casa, soprattutto nella ripresa.
Le speranze della Nocerina si riaccendono solamente negli ultimi istanti di gara, quando su una disattenzione di Alonzi la Nocerina trova il pari, autore della rete Rizzo.
Il tutto, però, diventa vano per il risultato finale, in quanto il pareggio qualifica la squadra di casa.

 


TABELLINO DELL’INCONTRO

LATINA (3-4-3): Alonzi 00; Giorgini 02, Esposito, Allegra (94′ Di Emma); Mastrone 01, Sevieri (110′ Garufi), Barberini 99 (90′ Ricci 99), Pompei; Sarritzu (61′ Alessandro), Corsetti (78′ Calabrese), Di Renzo.

A disposizione: Ciammaruconi 03, Di Mino 03, Calagna 01, Atiagli.

Allenatore: Raffaele Scudieri

NOCERINA (3-4-2-1): Volzone 00; Rizzo, Morero (95′ Sorgente 99), Esposito 03 (110′ Petito 02); Donida, Vecchione 99, Donnarumma (112′ Garofalo), Katseris 01 (30′ Saporito 01); Dammacco (70′ Talamo), El-Bakhtaoui, Diakité.

A disposizione: Sicignano 03, Pisani 01, Martinelli 00, Fois 02.

Allenatore: Giovanni Cavallaro

ARBITRO: Fabrizio Arcidiacono (sez. Acireale)

ASSISTENTI: Rodolfo Spataro (sez. Rossano), Marco Colaianni (sez. Bari)

RETI: 93′ rig. Di Renzo (L), 123′ Rizzo (N)

AMMONIZIONI: Barberini (L), Katseris (N), Sevieri (L), Donnarumma (N), Ricci (L), Rizzo (N)

ESPULSIONI: /

ANGOLI: 5-8

RECUPERO: 2′ p.t., 4′ s.t., 2′ p.t.s., 4′ s.t.s.