L'obiettivo della società bruniana è raggiungere i risultati attraverso i giovani con un tecnico bravo a saperli valorizzare

Nola (NA) Il Nola dopo la sofferta salvezza, raggiunta solo dopo i playout, è pronto a rivoluzionare l’organico in vista della prossima stagione di Serie D. Il nuovo progetto della società bianconera prevede di raggiungere la salvezza attraverso una squadra giovane con voglia di emergere e fame di ambizioni.

Non a caso il profilo individuato dalla dirigenza bruniana sarebbe quello di mister Gianluca Esposito, nolano doc, nell’ultima stagione ad Agropoli. Esposito è un allenatore che sa far giocare bene le sue squadre soprattutto quelle giovani, non a caso il suo giovanissimo Agropoli è giunto alle finali nazionali per l’accesso in Serie D sfiorando l’impresa. Il tecnico stando ad alcune indiscrezioni sarebbe ormai ad un passo dalla panchina della sua città. Nelle prossime ore sono previsti ulteriori sviluppi che sveleranno se tra il tecnico, ex Sarnese, e la società bianconera ci sarà la classica fumata bianca.

In attesa del nuovo allenatore la rivoluzione voluta dalla dirigenza coinvolge anche la rosa che con tutta probabilità verrà profondamente modificata. La società vorrebbe ripartire dal capitano Sabatino Vaccaro e si sta provando a trattenere Marco Colarusso corteggiatissimo in Serie D (San Tommaso dell’ex Liquidato) e in Eccellenza (Frattese). Tanti invece i possibili partenti, su tutti Gennaro Esposito, Emanuele D’Anna, Gennaro Troianiello. Nelle prossime settimane ci sarà l’ufficialità del nuovo allenatore e con lui si inizieranno a gettare le basi per la costruzione della nuova rosa che assumerà di conseguenza contorni sempre più chiari.