Il Gragnano fa lo sgambetto ad un Pomigliano in crisi nerissima. La Sarnese regge solo un tempo in casa del Rende

Cavese sciupona. Con l’Igea che non ha disputato il proprio match per il maltempo, c’era la possibilità di operare il sorpasso per la Cavese, ma l’Aversa è stato avversario durissimo, seppur in 10 i casertani hanno eretto una linea Maginot e per i salernitani non c’è stato verso, due punti lasciati nel casertano e tanti rammarichi. La Sarnese dura un tempo con il Rende, poi crolla e ne prende quattro, peccato perchè il passivo è troppo ampio per gli uomini di Esposito, con i locali che hanno approfittato di una seconda frazione a tutta e si portano ad un punto dalla capolista. Vittoria scontata anche per il Sicula Leonzio con il Castrovillari, mentre note poco liete per le campane che inseguono il sogno play off. La Turris e la Frattese si annullano, per i corallini una chance buttata, i nerostellati devono dire probabilmente addio ai pensieri da top five e guardarsi alle spalle. Il Pomigliano è entrato in una spirale nerissima, sconfitta interna con il Gragnano, la giostra di mister Seno si è bloccata, di contro per il Gragnano un successo fondamentale in chiave salvezza. Sancataldese e Palmese non regalano emozioni forti e piegano il Roccella e il Sersale.