L'attaccante rossonero spreca nel primo tempo un'occasione clamorosa, ma si riscatta ad inizio ripresa. L'Arzachena trova inizialmente il vantaggio, ma manca la reazione al pareggio

ARZACHENA (SS) - Domenica opaca quella del Biagio Pirina di Arzachena, dove la Nocerina non va oltre l’1-1 finale con la formazione di casa sarda. I molossi sprecano una buona opportunità di accorciare sulla Vis Artena in classifica, mantenendo le distanze iniziali dal Savoia. Differente è il discorso per l’Arzachena, il cui punto basta per ritenersi soddisfatti, avendo accorciato ad una sola le lunghezze dalla Nuova Florida.

BONACQUISTI SBLOCCA UN BRUTTO MATCH – Non è ricco di emozioni il primo tempo della sfida tra Arzachena e Nocerina. I molossi, fatta eccezione per qualche tentativo debole e non pericoloso dalla distanza, trovano l’unica e vera occasione da rete al 12′. El Bakhtaoui, lanciato a tu per tu con Ruzittu da un’azione da fuoriclasse di Umberto Improta, cerca in area di rigore lo scavetto per superare il portiere, ma sbaglia e di molto la misura della conclusione, spedendo alta sulla traversa la palla del possibile vantaggio.
Esclusa l’occasione colossale sciupata nel primo quarto d’ora del primo tempo, la Nocerina lascia fare la partita all’Arzachena, chiudendo però bene gli spazi davanti i propri sedici metri. A poco, infatti, porta il lungo fraseggio in orizzontale della formazione di casa, che giunta nei pressi dell’area di rigore vede i propri tentativi contrastati o ribattuto dalla difesa rossonera.
I molossi, però, si chiudono troppo in difesa, non riuscendo a trovare più le verticalizzazioni per Dammacco ed El Bakhtaoui, lasciati troppo soli contro la retroguardia dell’Arzachena.
Il muro della Nocerina cade, però, a pochi minuti dal duplice fischio del signor Fantozzi di Civitavecchia. Da calcio d’angolo, i rossoneri perdono le marcature di Bonacquisti, che tutto solo al centro dell’area di rigore colpisce di testa e sblocca un match veramente povero di emozioni.

RISCATTO EL BAKHTAOUI – La Nocerina scende in campo con una vena più aggressiva nella ripresa e il nuovo atteggiamento dei rossoneri dà subito i suoi frutti. Al 48′ El Bakhtaoui si riscatta dopo il grande errore del primo tempo e porta sul punteggio di 1-1 il risultato dell’incontro. L’azione parte da una buona giocata di Improta, bravo a tenere botta fisicamente ad un difensore dell’Arzachena e a servire sulla sinistra Dammacco. L’attaccante, defilato sulla sinistra, aspetta e trova perfettamente il rimorchio in mezzo di El Bakhtaoui, che di prima intenzione non ha nessun problema per superare sul primo palo Ruzittu.
L’ispirazione dei molossi si spegne rapidamente dopo la rete del pareggio, ma l’Arzachena non riesce a sfruttare la situazione. L’incontro va, costantemente con il passare dei minuti, perdendo i propri toni accessi, tranne per alcuni affondi rapidi dei sardi che non trovano mai una vera e propria reazione alla rete del pareggio – i tentativi di Kacorri al 58′ e di Bonacquisti al 66′ non sono sufficienti per impensierire Castaldo.
Non succede veramente nulla poi nell’ultima parte di gara. Le due squadre, anche al netto di molti errori sul terreno di gioco, sembrano infatti accettare di buon grado il pareggio, che poco smuove la classifica di entrambe.

 

TABELLINO DELL’INCONTRO

ARZACHENA (4-3-3): Ruzittu; Dore 01, Marinari 00, Congiu, Manca 99; Bonacquisti, Mannoni, Olivera (83′ Pandolfi); Majid 02 (63′ Bachini 02), Kacorri, Rossi 01 (14′ Defendi).

A disposizione: Al-Tumi 00, Pinna, Fossati 02, Kassama 99, Bellotti 01, Ciccarello 02.

Allenatore: Raffaele Cerbone

NOCERINA (3-5-2): Castaldo 00; Rizzo, Morero, Saporito 01; Donida, Vecchione 99, Donnarumma, Petito 02 (63′ Fois 02), Improta; Dammacco (63′ Talamo), El-Bakhtaoui.

A disposizione: Volzone 00, Sellitti 04, Esposito 03, Totaro 00, Pisani 01, Martinelli 00.

Allenatore: Giovanni Cavallaro

ARBITRO: Flavio Fantozzi (sez. Civitavecchia)

ASSISTENTI: Francesco Forgione (sez. Gradisca d’Isonzo), Badreddine Mamouni (sez. Tolmezzo)

RETI: 42′ Bonacquisti (A), 48′ El Bakhtaoui (N)

AMMONIZIONI: Dammacco (N), Olivera (A), Donnarumma (N), Manca (A)

ESPULSIONI: al 46′ Cavallaro, tecnico della Nocerina, per proteste

ANGOLI: 4-3

RECUPERO: 1′ p.t., 3′ s.t.