La compagine pugliese attrezzata per il salto di categoria è caduta sul campo di Nardò

NAPOLI - Parole dure e senza mezzi termini quelle espresse nel post gara da Enzo Feola, tecnico campano ed allenatore del Casarano. 

“Sono io il responsabile, la colpa è mia perché non sono riuscito a preparare bene questa partita dopo un mese di stop. In questo campionato i nomi non contano, mi dispiace per la società che ci teneva a questo derby. Da martedì si ricomincia, il campionato non finisce a Nardò.  Tutto sommato è un episodio, ma se non cambiamo registro non andiamo da nessuna parte.