Due volte in vantaggio nella prima frazione, nella ripresa i sardi non scendono in campo e il Giugliano si affida alla magia di Cerone per portarsi a +8 sulla Torres

GIUGLIANO IN CAMPANIA - È stata una partita strana, a tratti pazza, arbitrata male, gestita peggio, ma alla fine quello che conta sono i 3 punti e il risultato, oltre ad una ripresa giocata ad una sola porta. Il Lanusei si presenta a Giugliano con un bus dietro, e nel primo tempo ringrazia due disattenzioni difensive per andare in vantaggio due volte. Gladestony con un gran gol da fuori rende meno amaro il parziale. È nella ripresa che il Lanusei rinuncia anche alle ripartenze, e il Giugliano gioca 45′ nella metà campo sarda alla ricerca del gol del pari. Pareggio che arriva grazie a Cerone dal dischetto al 33′, e che concede un quarto d’ora di attesa prima di far venire giù lo stadio grazie ad un’altra giocata stellare del numero 10 che salta 3 avversari e con il filtrante mette Kyeremateng in posizione perfetta per fare 3-2. Il Giugliano ringrazia l’Afragolese che a Sassari strappa un punto alla Torres e si porta a +8 sui rossoblù sardi, con ancora 4 giornate avanti avrà la possibilità di aggiudicarsi la Lega Pro con una vittoria in trasferta e una vittoria in casa.