Dopo De Vena, anche Da Dalt lascia l'Avellino e raggiunge i corallini restando tra i dilettanti

TORRE DEL GRECO (NA) - L’Avellino ha deciso di rimodellare la squadra in vista del prossimo campionato di Serie C, rinunciando a due dei protagonisti principali del ritorno tra i pro. Infatti, dopo Alessandro De Vena, nuovo attaccante del Giugliano, lascia i “lupi” anche Franco Da Dalt, che proprio come il bomber ex compagno di squadra resterà tra i ‘dilettanti’ a fare le fortune della blasonata Turris del presidente Colantonio, che già lo aveva cercato lo scorso anno a gennaio, quando da Campobasso ha preferito trasferirsi in Irpinia. Dopo aver sfiorato la Serie C, secondi solo al milionario Bari di De Laurentiis, i corallini hanno tutte le intenzioni di riprovarci quest’anno, forti anche delle assenze di pluripotenze, in attesa di capire cosa faranno Foggia e Palermo.

Questo il comunicato del club:

Il club biancorosso annuncia di aver acquisito le prestazioni sportive del centrocampista/esterno offensivo, classe 87′, Franco Da Dalt.

L’argentino ha chiuso la scorsa stagione in forza all’Avellino (ha iniziato la stagione a Campobasso, trasferendosi poi in Irpinia durante la finestra di calciomercato invernale), contribuendo in modo tangibile alla promozione dei lupi in Serie C e alla vittoria dello Scudetto di categoria: in 27 presenze totali con i biancoverdi, sono stati 3 i gol messi a segno, 5 invece sono stati gli assist serviti ai compagni (1 nello spareggio promozione contro il Lanusei).
🎙Dopo aver chiuso l’accordo, il neo-giocatore corallino ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:
“Sono felicissimo di entrare a far parte della grande famiglia della Turris. Questa è una società che mi ha fortemente voluto, che vuole fare bene e con degli obiettivi ben chiari.
Ho visto la rosa a disposizione del Mister, sono sicuro che ci toglieremo tante soddisfazioni quest’anno”

Domenico Scognamiglio
Ufficio Stampa ASD Turris Calcio