Sul suo ritorno in grigiorosso, il difensore ha dichiarato: "Il calcio mi ha dato tanto, chiudere qui la mia carriera potrà essere la giusta consacrazione"

ANGRI (SA) - Le strade dell’Angri e del difensore Luigi Manzo tornano ad incrociarsi 13 anni dopo l’ultima volta. La società grigiorossa ha, infatti, comunicato di essersi assicurata le prestazioni dell’esperto difensore centrale classe 1985, la scorsa stagione promosso in Serie C con la casacca dell’Audace Cerignola

Esploso calcisticamente per la prima volta ad Angri, Manzo ha vestito la maglia dei grigiorossi dal 2003 al 2005 e successivamente dal 2006 al 2009 – tra i due periodi una piccola parentesi al San Giuseppe. In seguito la sua carriera ha preso una strada completamente diversa, portandolo a scendere in campo al fianco di Campobasso, Matera, Sapri, Sant’Antonio Abate, Valle Greganica, Trani, Gelbison, Savoia, Cavese, Vibonese, Nocerina e Mantova. 

Fresco di ritorno ad Angri, queste sono state le prime dichiarazioni del difensore centrale: “Dall’ultima volta in grigiorosso sono passati diversi anni. Ritorno con tante motivazioni e soprattutto con un senso di responsabilità ancora maggiore. Il calcio mi ha dato tanto, mi ha fatto conoscere tantissime persone e chiudere qui la mia carriera potrà essere la giusta consacrazione. Ringrazio la società e quanti mi hanno voluto fortemente. La società, lo scorso anno ha portato entusiasmo. Spero di ripagare la fiducia, soprattutto qui nel mio paese. I tifosi ci sono sempre stati e saranno la nostra forza. Spero di regalare loro tantissime soddisfazioni.”

L’acquisto di Manzo chiude una settimana di intenso lavoro da parte della dirigenza grigiorossa, aperta dalla firma di Vincenzo Barone dello scorso lunedì e proseguita con gli arrivi di Giuseppe Delli Curti, Giuseppe Riccio, Lorenzo Giordano, Marzio Celiento, Michele Martoriello e Gianluca Casillo.