I vesuviani vincono di misura sui molossi e si qualificano per i trentaduesimi di finale

PORTICI (NA) Il Portici riparte da dove aveva lasciato. Gli azzurri avevano congedato la scorsa stagione al San Ciro con una vittoria contro una campana (Turris ndr) e lo ritrovano di nuovo con una vittoria contro una formazione campana. Stavolta l’avversario di turno era la Nocerina, per la gara del 1° turno di Coppa Italia di Serie D. Per i molossi si tratta della seconda uscita stagionale, mentre gli azzurri fanno il loro esordio ufficiale nella stagione 2019/2020. Prima delle ostilità sportive c’è però spazio per un bel gesto di fair play da parte del Portici che regala alla dirigenza molossa ed alla terna arbitrale il libro sui 113 anni di storia del club azzurro. 

FORMAZIONI – Anche quest’anno Chianese sfoggia il suo 4-2-3-1 di partenza con 6/5 della squadra composta da nuovi arrivati. Tutta rinnovata la difesa che si presenta con Liguori e Del Gaudio laterali, in azione assieme ai centrali Arpino e Albanese con il confermato Marone alle loro spalle. Mediana a due composta dai soliti Nappo e Atteo che agiscono alle spalle del quartetto offensivo composto da Onda, Arario e Guarracino alle spalle di Improta. Per i molossi di Mr. Di Costanzo confermato in buona parte l’11 vittorioso col Nola, con Leone tra i pali alle spalle di Mannone, Festa, Campanella e Di Lollo. A centrocampo è il turno di Stellato e Liurni alle spalle del tridente offensivo composto da Carrafiello, Sorgente e Poziello. 

CRONACA – Partita che vede cominciare meglio gli ospiti. La Nocerina col numeroso tifo al seguito si carica ed è subito pericolosa al 3′ quando è bravo Marone a bloccare in 2 tempi una conclusione dell’ex di turno Carrafiello.  La Nocerina sembra stare meglio in inizio di partita e conduce il gioco seppur non trovando particolari spazi. Al 21′ si fa vivo il Portici con Guarracino che con una semi rovesciata su cross di Onda non inquadra la porta. Il Portici comincia a salire in cattedra e ad affacciarsi spesso dalle parti della porta difesa da Leone, specie quando Arpino sfiora la rete di testa al 28′ con un colpo di testa di Arpino. Circa dieci minuti più tardi l’episodio che cambia la partita. Di Lollo ferma irregolarmente una ripartenza del Portici toccando il pallone con la mano, l’arbitro non ha dubbi ed estrae il secondo giallo per il calciatore rossonero che finisce anzitempo negli spogliatoi lasciando i suoi in inferiorità numerica. Sul finale di tempo le emozioni sono poche e le squadre concludono a reti bianche la prima frazione di gioco.

Ripresa che vede il Portici decisamente più in palla. Gli azzurri escono agguerriti dagli spogliatoi e dopo pochi minuti sfiorano il goal con Guarracino che a tu per tu con la porta spedisce a lato il più facile dei goal. L’attaccante ex Turris non ci sta e appena 2 minuti più tardi si procura un calcio di rigore subendo fallo dal portiere avversario. Dagli 11 metri si presenta Improta che si fa ipnotizzare da Leone che con un gran colpo di reni nega il vantaggio ai padroni di casa. La Nocerina è in bambola e subisce i ripetuti attacchi degli azzurri che si rendono pericolosi ancora con Guarracino che ancora una volta non sfrutta una ghiotta occasione da distanza ravvicinata. Sono le prove generali del goal che arriva al 67′: Bravo Improta ad intercettare palla a limite dell’area e a lasciar partire un sinistro che si insacca all’incrocio dei pali per il vantaggio porticese. Il goal taglia le gambe alla Nocerina che non riesce a trovare soluzioni alla gestione del risultato da parte dei padroni di casa. La girandola dei cambi inizia e gli ospiti hanno l’unica occasione del secondo tempo con una punizione di Poziello che viene abilmente neutralizzata da Marone. E’ l’ultimo sussulto della partita che vede trionfare il Portici che avanza così ai trentaduesimi di finale. Le due compagini si preparano così all’inizio del campionato che vedrà il Portici nel Girone G (laziale-sardo) e la Nocerina nel complicato Girone H (pugliese-campano-lucano).

 

TABELLINO 

Portici (4-2-3-1): Marone 99, Liguori 01 (82′ Cimmino), Del Gaudio 00, Nappo, Arpino, Albanese, Atteo 01, Onda (71′ Coratella), Arario (71′ Blasio), Improta, Guarracino

A Disposizione: Torino 00, Bisceglia 99, Mazza 02, Imbimbo 00, Scala 02

All.: Chianese

 

Nocerina (4-3-3): Leone 00, Mannone, Festa 99 (83′ Messina 00), Stellato 00 (76′ Pisani 01), Campanella, Di Lollo, Liurni (76′ Conte 00), Carrafiello 99 (46′ Mincione), Sorgente 99, Landri 01 (89′ Carrotta), Poziello.

A Disposizione: Colavino, Ciampi, De Siena 01, Senatore 00

All.: Di Costanzo

 

AMMONIZIONI: Nappo (P); Carrafiello, Sorgente (N)

ESPULSIONI: Di Lollo (N)

MARCATORI: Improta (P)

 

ARBITRO: Mattia Ubaldi – Sez. di Roma

ASSISTENTE 1: Alessandro Parisi – Sez. di Bari

ASSISTENTE 2: Emanuele Fumarulo – Sez. di Barletta