Il tecnico sammaritano arriva a questa sfida con la rosa "corta" vista l'assenza di Sall e le partenze di Di Paola e Tedesco

SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE) - Il Gladiator vuole tentare di svoltare e cambiare la rotta di un 2021 sin qui da incubo, la squadra nonostante l’avvicendamento in panchina, l’arrivo di Martino al posto di Santonastaso, nelle ultime due gare ha subito otto reti (Latina e Afragolese) e non segna da cinque incontri (ultima rete di Del Sorbo contro la Vis Artena il 30 gennaio).

I nerazzurri nel prossimo turno sfideranno tra le mura amiche del “Piccirillo” una delle sorprese di questo girone, il Carbonia di mister Mariotti. Il tecnico dei sammaritani Martino per il match contro la formazione sarda avrà a disposizione una rosa rimaneggiata data l’assenza di Sall (infortunio) e le partenze di Di Paola (Gravina), Tedesco (Bitonto) e Sbordone (Olympia Agnonese). Il Gladiator manca l’appuntamento con la vittoria da quasi tre mesi (6 dicembre 2-1 alla Nocerina, ndr) e la classifica si è fatta gravemente deficitaria con soli 13 punti che valgono il terz’ultimo posto in classifica.
Umore diametralmente opposto per il Carbonia, i biancoblu sono reduci dalla vittoria nel derby sardo contro il Lanusei e la classifica si è fatta interessante per i ragazzi di mister Mariotti attualmente quinti con 30 punti. Il tecnico sardo per la trasferta campana avrà a disposizione l’intera rosa ad eccezione degli infortunati Carboni, Russu e Mastino.

Quella di domenica sarà la prima sfida al “Piccirillo” tra le due formazioni che contano un solo precedente, quello dell’andata terminato 1-1 con reti di Stivaletta per il Carbonia e Del Sorbo per il Gladiator. A dirigere l’incontro sarà il signor Simone Di Renzo di Bolzano, coadiuvato dagli assistenti Francesco Tragni di Matera e Giuseppe Chiarillo di Moliterno. Nessun precedente con le due formazioni per il fischietto trentino alla prima direzione assoluta con entrambe le formazioni, quindicesima assoluta in Serie D.