Vantaggio metelliano nel primo tempo, nella ripresa forcing granata ma la truppa di Ferazzoli si difende e porta a casa i tre punti

TRAPANI - Colpo gobbo in terra siciliana per la Cavese che espugna lo stadio Provinciale di Trapani per 1-0 nella sfida tra nobili decadute. Tre punti di platino che consentono ai metelliani di Ferazzoli di restare in testa a punteggio insieme ad altre quattro squadre, una vittoria arrivata al termine di una sfida sofferta e che ha visto il Trapani andare sotto e mettere sotto assedio la porta dei campani.

Primo tempo sostanzialmente equilibrato, Trapani pericolo al 4′ con un tiro di Musso che viene ribattuto da Palma, i granata mettono sotto pressione i metelliani i quali provano a rispondere in contropiede. Al 23′ arriva il vantaggio, quasi a sorpresa, della Cavese: discesa di Palladino sulla sinistra, traversone al centro dove colpisce Allegretti mandando sulla traversa, la sfera ritorna in campo dove il più lesto è Kosovan a ribadire in rete con Cultraro immobile. Il gol galvanizza i metelliani che poco dopo sfiorano il bis con Palladino su incertezza di Cultraro (palla fuori) mentre al 30′ Ferazzoli è costretto a rinunciare a D’Angelo per infortunio, dentro al suo posto Diaz. Passato l’annebbiamento per il gol subìto, il Trapani prova a riorganizzarsi e ad affacciarsi dalle parti di Anatrella, al 38′ flebili proteste per un contatto tra Vitale e Potenza in area blufoncè ma Lipizer lascia correre. Il finale di tempo è incandescente. Al 45′ è Diaz a spaventare i siciliani in contropiede ma Cultraro risponde presente e mette in angolo mentre in pieno recupero è Tedesco a sfiorare il pari dopo una strepitosa giocata con la palla che esce fuori per un niente.

Il Trapani inizia il secondo tempo a trazione anteriore, ci provano Musso e Tedesco ma seza precisione. Al 62′ punizione per i siciliani, Tedesco va col sinistro e la palla si spegne di poco al di sopra della traversa, due minuti dopo è Bonfiglio a seminare il panico in area metelliana ma il suo tiro da posizione defilata viene deviato in corner da Anatrella. Cavese tutta rintanata nella propria metà campo mentre il Trapani fa la partita, al 76′ traversone di Tedesco e incornata di Musso che si spegne di poco alta mentre al 79′ i granata si divorano la più nitida occasione per pareggiare: Bonfiglio si beve mezza difesa della Cavese e scodella in mezzo dove c’è Tedesco il quale a due passi si mangia un gol fatto colpendo malissimo e consentendo il recupero di Anatrella. Gol mangiato e gol quasi subito, con i metelliani che in contropiede vanno vicini al raddoppio con Diaz che da due passi sbaglia tutto di testa. Il finale registra l’arrembaggio del Trapani tutto in avanti per trovare il pari, ci provano Musso e soprattutto Tedesco su punizione (sicuro Anatrella) ma senza fortuna, con il signor Lipizer che dichiara concluse le ostilità dopo 5′ di recupero.

TRAPANI 0-1 CAVESE
TRAPANI (3-4-3): Cultraro; Maltese (58′ Bonfiglio), Pagliarulo, Bruno; Munoz, Buffa, Ambrò (84′ Galfano), Pedicone (84′ Santarpia); Tedesco, Musso, Vitale.
A disposizione: Recchia, Canino, A. Barbara, Sami, Pipitone, Pace. Allenatore: Ivan Moschella.
CAVESE (3-4-1-2): Anatrella, Palma, Allegretti (83′ Kone), Viscomi, Potenza, D’Angelo (30′ Diaz), Corigliano (58′ De Caro), Altobello, Palladino (58′ D’Amore), Kosovan (67′ Romizi), Maiorano.
A disposizione: Paduano, Gabrieli, Carbonaro, Fissore.
Allenatore: Pino Ferazzoli.
ARBITRO: Francesco Lipizer (Verona).
ASSISTENTI: Bruno Galigani (Sondrio) – Ilario Montanelli (Lecco).
RETI: 23′ Kosovan.
AMMONITI: Munoz, Maltese, Musso, Buffa, mister Moschella (T), Corigliano, Kosovan, Anatrella (C).
ESPULSI: nessuno.
NOTE: pomeriggio sereno. Recupero: 2′ pt; 6′ st.