Intimidazioni dei tifosi all’arbitro, multa per il Pomigliano

Ecco le decisioni del giudice sportivo in merito alla 25esima giornata di campionato nei gironi H e I. 

Provvedimenti a carico di società

1800 euro di ammenda al Gela “per avere propri sostenitori lanciato numerosi sputi (10) all’indirizzo di un Assistente Arbitrale che lo attingevano alla schiena e alla nuca, nonché una moneta da 20 cent.”

1200 euro di ammenda al Pomigliano “per avere due persone non identificate né autorizzate ma chiaramente riconducibili alla società, indebitamente presenti all’interno degli spogliatoi, rispettivamente: – urlato contro alcuni tesserati della società ospitata, ponendo fine alle proprie intemperanze solo grazie all’intervento di un dirigente locale; – durante l’intervallo ed al termine della protestato nei confronti del Direttore di gara, rifiutandosi a più riprese di allontanarsi. Inoltre al termine della gara propri sostenitori posizionati sulla tribuna, rivolgevano espressioni offensive ed intimidatorie per circa 10 minuti all’indirizzo del Direttore di gara”.

800 euro di ammenda alla Nocerina “per avere propri sostenitori lanciato all’indirizzo di un A.A. birra nonché acqua che lo attingeva sulla schiena”.

800 euro di ammenda al Savoia “per avere propri sostenitori in campo avverso, introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (3 petardi) nel settore ad essi riservato. Sanzione così determinata anche in ragione della recidiva di cui ai Comunicato Ufficiale n.95 e 100”.

300 euro di ammenda al Messina “per avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (2 bengala e 1 fumogeno) nel settore ad essi riservato”.

Provvedimenti a carico di massaggiatori

Squalifica fino al 6 marzo per Vincenzo Galizia del Rotonda “per comportamento non regolamentare, allontanato”.

Provvedimenti a carico di allenatori

Un turno di squalifica per Roberto Taurino del Nardò “per proteste nei confronti dell’Arbitro, allontanato”.

Provvedimenti a carico di calciatori espulsi da campo

Due giornate di squalifica per Ivan Lavardena del Gela “per avere, a gioco in svolgimento ma senza alcuna possibilità di contendere il pallone, colpito un calciatore avversario con un calcio” e per di Versienti Leandro del Nardò, “per avere, a gioco fermo, colpito un calciatore avversario con un calcio”.

Una giornata di squalifica a carico di Asselti Riccardo del Roccella “per intervento falloso nei confronti di un calciatore avversario in azione di gioco” e a carico di Cacace Davide del Savoia “per intervento falloso su un calciatore avversario lanciato a rete senza ostacolo”.

Provvedimenti a carico di calciatori non espulsi dal campo

Una giornata di squalifica per recidiva in ammonizione, la decima, a carico di Esposito Salvatore della Gelbison. Una giornata per recidiva, la quinta, a carico di Chiariello Stefano del Gragnano, Colonna Salvatore del Nola ed Enrico Silletti del Rotonda.