Il derby campano tra bruniani e granata si chiude con un rocambolesco 3-3 che divide la posta in palio tra le parti. I bianconeri sprecano un doppio vantaggio sul 3-1, lasciandosi recuperare da Raiola e Caprioli

NOLA (NA) - Regala emozioni, ma non un vincitore, il recupero della 32esima giornata del girone H di Serie D. Il San Giorgio strappa un punto allo Sporting Club contro il Nola, in un derby campano terminato addirittura con ben sei reti all’attivo.

Sono gli ospiti a partire bene in questa sfida tutta campana, trovando al quarto d’ora le mani di Mariano e la traversa a negare alla testa di Scalzone la rete del vantaggio. Parte bene la squadra di Ambrosino. Il forcing granata trova gioia al 22′, quando Argento in area supera Mariano con un colpo da biliardo che bacia il palo e si infila in rete. I festeggiamenti del San Giorgio durano, però, solo alcuni giri di orologio, perché un contatto falloso di Sepe in area concede al 25′ l’occasione perfetta al Nola per pareggiare. Dal dischetto Giuseppe Ruggiero non sbaglia, portando il punteggio sull’1-1. Sulla nuova situazione di stallo le due formazioni abbasseranno i ritmi di gioco, arrivando così all’intervallo.

L’avvio di ripresa è tutto di marca bruniana. Al 58′ Bellarosa mette una pezza sul tentativo di Ruggiero, ma nulla può sulla respinta ravvicinata di D’Orsi che vale il sorpasso. L’inerzia della gara sembra tutta a favore del Nola, che sette minuti più tardi triplica con il colpo di testa di Figliolia sugli sviluppi di una palla inattiva. Sul 3-1 arriva la reazione rabbiosa del San Giorgio, che al 70′ riapre la contesa. Raiola, subentrato da dieci secondi a Mancini, colpisce al volo dall’interno dell’area di rigore e beffa Mariano tra i pali. La rimonta si completa dieci minuti più tardi, quando Caprioli spedisce dai venti metri un pallone vagante direttamente all’incrocio. Gli ultimi minuti sembrano poter regalare ancora emozioni, ma il cristallo del 3-3 è conservato fino al triplice fischio finale.

Il punto ottenuto dalle due formazioni non muove particolarmente la classifica da ambo le parti. Il Nola sale a quota 44 e raggiunge il decimo posto in classifica, allungando però solo a quattro le lunghezze di distacco dal Casarano e dalla zona playout.

Resta, invece, in zona critica il San Giorgio. I granata passano da 34 a 35 punti in classifica, raggiungendo il Nardò al diciassettesimo posto. La minaccia per il club campano arriva però dal Bisceglie penultimo. I nerazzurri hanno infatti solo tre punti di distacco dalla compagine allenata da mister Ambrosino, dovendo recuperare però una sfida proprio contro i granata. Un eventuale successo nel prossimo turno di recupero potrebbe complicare ancor di più il finale di stagione del San Giorgio, mettendo veramente in dubbio la permanenza in D per la prossima stagione.

 

 

 


TABELLINO DELL’INCONTRO


NOLA (4-3-3): Mariano ’03; D’Ascia ’03, Cassandro, D’Orsi, Donnarumma (59′ Togorà ’02); Caliendo ’01, Miocchi (83′ Gaetano), Staiano ’01 (86′ Camara ’01); Figliolia, Ruggiero Giu. (73′ Di Dato), D’Angelo.

A disposizione: Cappa, Izzo ’02, Gaetano, Sagliano ’02, Camara ’01, Prevete ’03, Corbisiero ’03, Di Dato.

Allenatore: Carmelo Condemi


SAN GIORGIO (3-5-2): Bellarosa ’02; Guarino (67′ Raucci), Cassese, Sepe ’03 (63′ Onesto ’03); Ruggiero Ge. (65′ Landolfo ’01), Argento, Caprioli, Di Pietro, De Siena ’01; Scalzone (90′ Varela), Mancini (70′ Raiola).

A disposizione: Barbato ’03, Luongo ’02, Greco ’02, Navas.

Allenatore: Salvatore Ambrosino


ARBITRO: Gabriele Toraro (sez. Lecce)

ASSISTENTE 1: Giulio Pancani (sez. Roma 1)

ASSISTENTE 2: Gianmarco Spagnolo (sez. Lecce)


RETI: 21′ Argento (S), 25′ rig. Ruggiero Giu. (N), 59′ D’Orsi (N), 65′ Figliolia (N), 70′ Raiola (S), 80′ Caprioli (S)

AMMONIZIONI: all. Condemi (N), Ruggiero Giu. (N), Ruggiero Ge. (S), Guarino (S), Raiola (S), Onesto (S), Argento (S).

ESPULSIONI: al 90′ Caprioli per proteste (S)

ANGOLI: 2-2

RECUPERO: 2′ p.t., 6′ s.t.