I biancoverdi riabbracciano il loro allenatore e puntano il Città di Anagni per la fuga in vetta

AVELLINO - Tra 48 ore sarà di nuovo campionato per l’Avellino reduce dalla vittoria esterna ai danni dell’Anzio. La truppa biancoverde viaggia in prima classe a punteggio pieno e contro il Città di Anagni potrà contare di nuovo sull’apporto totale del suo timoniere. Questa mattina infatti Archimede Graziani è stato dimesso dall’ospedale dopo l’intervento all’occhio resosi necessario per il distacco della retina, e si è subito recato al Partenio-Lombardi per l’allenamento della sua squadra.

Sorrisi e parole di incoraggiamento per mister Graziani letteralmente travolto dall’affetto dei tifosi in questi giorni di stop forzato. La degenza è alle spalle e ora il trainer toscano ha nel mirino la sfida interna con il Città di Anagni ultimo in graduatoria. C’è un piano turnover nella sua testa in fondo al tour de force spalmato su due settimane tra coppa e turno infrasettimanale.

Capitan Morero dovrebbe riposare lasciando il posto a Dondoni. Patrignani e Scarf dovrebbero riprendersi le fasce difensive. In mediana potrebbe esserci posto per Acampora accanto al playmaker Gerbaudo. Tompte e Parisi agirebbero sulle corsie di centrocampo supportando dagli esterni il potenziale offensivo interpretato da Sforzini e De Vena. Il tandem delle meraviglie è pronto ad infiammare il tifo biancoverde che al botteghino della campagna abbonamenti ha già fatto registrare oltre mille tessere sottoscritte.

Designata intanto la terna arbitrale che dirigerà il match con il Città di Anagni in programma domenica alle 15 al Partenio-Lombardi. Il direttore di gara sarà Niccolò Turrini della sezione di Firenze, coadiuvato dagli assistenti Ciro di Maio della sezione di Molfetta e Davide Sabatino della sezione di Foggia.