NOCERA INFERIORE (SA)

NOCERINA 0

BITONTO 2

NOCERINA (4-2-3-1): Leone; Ciampi, Mannone (35’st Tshibamba), Campanella, De Siena (20’st Messina); Carrotta, Di Lollo (26’pt Corcione); Pisani (1’st Lava), Poziello, Liurni (44’st Festa); Sorgente. A disp. Scolavino, Matrone, Romano, Mincione. All. Di Costanzo
BITONTO (3-5-2): Figliola; Lomasto, Montrone, Colella; Terrevoli, Zaccaria (27’st Piarulli), Marsili, Gagliardi, Turitto (44’st Bolognese); Merkaj, Patierno (49’st Amelio). A disp. Zinfollino, Mazzone, Schirone, Gianfreda, Gargiulo, Palmisano. All. Taurino
ARBITRO: sig. Senthuran Lingamoorthy di Genova. Assistenti: Almanza di Latina e Tonti di Ancona
MARCATORI: 3’st, 43’st (rig) Patierno (B)
NOTE: pomeriggio soleggiato. Campo in ottime condizioni. Spettatori circa 800. Ammoniti: Figliola (B), Colella (B), Mannone (N), Leone (N), Patierno (N); angoli: 4-1; recupero: 1’pt; 5’st

Seconda sconfitta casalinga consecutiva per la Nocerina, che soccombe per due a zero contro un Bitonto trascinato da una doppietta di uno scatenato Patierno. La squadra di Di Costanzo può recriminare per un calcio di rigore fallito nel primo tempo da Poziello.

POZIELLO SBAGLIA DAGLI UNDICI METRI. La prima fiammata della gara è di marca locale. Dopo dieci giri di lancette, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Liurni, si accende una mischia nell’area del Bitonto, risolta da un tiro svirgolato di Campanella che si spegne a lato. Al 18’ Di Lollo scalda i guantoni di Figliola con una battuta al volo dai venti metri. Al 25’ la Nocerina conquista un calcio di rigore. Sorgente, smarcato in area da un intervento errato di Montrone su lancio di Pisani, viene steso irregolarmente da Figliola. Il tiro dagli undici metri di Poziello è debole e centrale ed è bloccato senza difficoltà dall’estremo difensore dei pugliesi. L’ultimo sussulto del primo tempo porta la firma del Bitonto. Ottima azione sull’asse Patierno, Merkaj, Turitto, con conclusione di quest’ultimo che non inquadra lo specchio della porta.
PATIERNO DECISIVO. La seconda frazione inizia con l’ingresso di Lava in luogo di uno spento Pisani. Al 3’ gli ospiti passano in vantaggio. Traversone dalla destra di Gagliardi per Patierno, che si ritrova tutto solo a centro area e impallina Leone con un colpo di testa forte e preciso. Al 21’ gli ospiti vanno a un passo dal raddoppio. Passaggio filtrante di Patierno per Zaccaria, che si presenta a tu per tu con Leone ma spara altissimo. Al 26’ primi segnali di Nocerina. Carrotta indovina la parabola giusta direttamente da calcio di punizione. Miracoloso l’intervento di Figliola che vola sulla sua destra e respinge una palla oramai destinata in fondo al sacco. Allo scoccare della mezz’ora Patierno va a un passo dal gol della domenica con un tiro dai quaranta metri che si stampa sulla traversa a Leone battuto. Al 43’ gli ospiti mettono in ghiaccio la gara. Patierno strappa palla a Campanella e si invola verso Leone, che nel tentativo di fermarlo lo stende irregolarmente all’interno dell’area di rigore. Il direttore di gara decreta il calcio di rigore e ammonisce il giovane portiere rossonero. Dagli undici metri è lo stesso Patierno a condannare definitivamente una Nocerina praticamente non pervenuta, soprattutto in un secondo tempo giocato con senza idee e con poca convinzione e cattiveria.