Turris e Frattese avevano ricorso contro la decisione di dover rimborsare i tesserati della scorsa stagione, ma il tribunale ha respinto i reclami. Rinvio a maggio per il ricorso Varsi-Gragnano

Il I collegio della Sezione Vertenze Economiche del Tribunale Federale Nazionale ha respinto le richieste di due società campane del girone H di Serie D che avevano ricorso contro alcune decisioni della Commissione Accordi Economici prese nel dicembre 2017.

La Turris aveva fatto ricorso dopo la sentenza che la obbligano a versare 13000 euro a Maurizio Maraucci e 2800 ad Antonio Morella, calciatori che attendono queste somme dalla passata stagione. Il Tribunale ha respinto il reclamo e ha stabilito che la società è “tenuta a corrispondere la somma di € 200,00 (Euro duecento/00) a titolo di spese ai calciatori Maraucci Maurizio e Antonio Morella”

Stesso discorso e stessa cifra per la Frattese che aveva fatto reclamo contro la condanna per le spettanze dovute a Christian Noschese, oggi segretario dell’Ebolitana.

Anche il Gragnano aveva formulato reclamo contro la decisione che ha visto la società condannata al versamento di 3100 euro a favore del calciatore Alfredo Varsi. Il II collegio del tribunale ha rinviato la decisione a dopo il campionato, il 14 maggio.