Ribaltato l’1-0 del campo per violazione della regola degli under

La gara di recupero del girone I di Serie D, giocata il 3 aprile scorso, era finita 1-0 per i siciliani. Ma oggi il giudice sportivo ha ribaltato il risultato assegnando la vittoria al Rotonda per 0-3. I motivi vanno cercati nell’impiego degli under da parte della squadra di casa.

Com’è noto, in campo devono esserci un nato nel 1998, due nati nel 1999 e uno nato nel 2000 (regola comunque soggetta a qualche variazione, ad esempio è possibile avere più 2000 in campo ma senza il 1998). Fatto sta che nella gara in questione, durante una sostituzione, in Troina ha fatto un pasticcio, come spiega il giudice sportivo nella sentenza di oggi:

“- esaminato il rapporto di gara e rilevato che dalla distinta ufficiale dell’A.S.D. TROINA risultano schierati nella formazione iniziale, ai fini che qui rilevano: ” 2 calciatori nati dopo il 1° gennaio 1998, il n. 1 Serenari Daniel e il n. 3 Bonfini Raimondo Pio; ” 2 calciatori nati dopo il 1° gennaio 1999, il n. 8 Gomes Guerra Rafael e il n. 11 Musso Antonino; ” 1 calciatore nato dopo il 1° gennaio 2000, il n. 6 Sibide Chamberlain Oualia; – rilevato che, al 41° del primo tempo l’A.S.D. TROINA procedeva alla sostituzione del n. 6, Sibide Chamberlain Oualia (classe 2000) con il n. 17 Concorso Alex (classe 1999), e che la seconda sostituzione, del n. 4 Saba Alfredo (classe 1995) con il n.16 Buffa Simone (classe 2001) avveniva solo al 1° del secondo tempo; – rilevato che la sostituzione effettuata al 41° del primo tempo determinava la violazione dell’obbligo d’impiegare, per l’intera durata della gara, almeno un calciatore nato dal 1° gennaio 2000, così come previsto dal C.U. n. 1 del 2 luglio 2018 lettera c) pubblicato dal Dipartimento Interregionale”.