Calabresi in vantaggio con Pandolfi; nel finale sale in cattedra il centrocampista molosso

NOCERINA 1

CASTROVILLARI 1

NOCERINA (3-5-2): Novelli; Vuolo (69’ Capaccio), Caso, Salto; Odierna (54’ Orlando), Ruggiero, Odierna, Iodice; Amendola (46’ Cardone), Simonetti. A disp.: Ruocco, Ansalone, De Feo, Di Crosta, Montuori, Tipaldi. All. Gerardo Viscido.

CASTROVILLARI (4-3-3): Caparro; Brunetti (59’ Grimaldi), Vona, Lomasto, Ruggiero; Achik (56’ Corsario), Lavrendi (64’ Lanza), Miocchi; Forgione, Puntoniere, Pandolfi (76’ Valentino). A disp.: Galluzzo, Della Guardia, Rosi, Condorelli, Bonafine. All. Salvatore Marra.

MARCATORI: 30’ Pandolfi (C), 90+4’ Ruggiero (N).

ARBITRO: sig. Leonardo Mastrodomenico di Policoro. Assistenti: Cortinovis e Capelli di Bergamo.

NOTE: pomeriggio freddo e nuvoloso. Terreno di gioco in pessime condizioni. Ammoniti: Pecora (N), Forgione (C), Grimaldi (C). Espulsi: Miocchi (C). Calci d’angolo: 11-3. Recupero: 1’ pt; 4’ st. Spettatori: seicento circa.

Pareggio all’ultimo respiro per la Nocerina che, in casa contro il Castrovillari, coglie un preziosissimo uno a uno. Dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio a causa del gol di Pandolfi, i rossoneri assediano l’area avversaria nella ripresa e, al 94’, trovano il gol del pari grazie a una punizione magistrale di Giuseppe Ruggiero. Punto fondamentale per gli uomini di Viscido, che toccano quota 30 punti in classifica.

NOCERINA VICINA AL GOL CON FESTA E AMENDOLA, MA È IL CASTROVILLARI A PASSARE IN VANTAGGIO. La Nocerina di Gerardo Viscido vuole tornare al successo anche in casa, e si schiera con il solito 3-5-2, che vede come novità il rientro dal primo minuto di Iodice sull’out di destra e di Novelli tra i pali. A farne le spese ci sono Cardone e Feola. In attacco, confermato il tandem Simonetti-Amendola. Per il Castrovillari, invece, il tecnico Salvatore Marra conferma il 4-3-3 che ha battuto il Troina tra le mura amiche. Pronti via ed è la Nocerina a rendersi pericolosa con un tiro dal limite di Odierna, parato da Caparro in due tempi. I rossoneri aumentano i giri del motore e vanno vicini al vantaggio prima con una volée di Amendola e poi con un tiro da distanza ravvicinata di Festa che termina debolmente tra le braccia del portiere. Al 23’, Salto mette dentro in spaccata una punizione di Ruggiero, ma l’arbitro annulla il gol per fuorigioco. Dopo una fase di stasi della gara, il Castrovillari passa inaspettatamente in vantaggio. Alla mezzora, Pandolfi approfitta di un clamoroso malinteso tra Vuolo e Novelli e, dopo aver superato il portiere rossonero con un lob, appoggia il pallone nella porta vuota. Il gol degli ospiti tramortisce la Nocerina, che fino alla fine del primo tempo non riesce mai a creare occasioni importanti.

PANDOLFI SFIORA IL K.O., LA NOCERINA ACCIUFFA IL PAREGGIO ALL’ULTIMO RESPIRO. La ripresa inizia con la Nocerina intenzionata a trovare il gol del pareggio, ma a rivelarsi minaccioso è ancora una volta il Castrovillari. Sugli sviluppi di un contropiede, al 10’ Forgione pesca in area Pandolfi che, tutto solo, calcia altissimo. La Nocerina replica due minuti più tardi; Pecora scucchiaia per Simonetti, che colpisce la traversa piena effettuando una splendida rovesciata. Gli uomini di Viscido si riversano nell’area, ma per mettere i brividi alla difesa ospite devono attendere l’85’, quando un tiro da fermo magistrale di Ruggiero viene deviato in corner da Caparro con la punta delle dita. In pieno recupero i molossi sfiorano il pareggio con una conclusione rasoterra di Cardone, finita a lato di pochissimo. Quando la sfida sembra finita, ecco che la Nocerina segna il gol del meritato uno a uno. Giuseppe Ruggiero manda in visibilio il pubblico rossonero con un perfetto calcio di punizione che va a morire sotto il sette. La prodezza di Ruggiero, di fatto, chiude la sfida del “San Francesco”, che consegna alla Nocerina e ai propri tifosi un punto fondamentale per la corsa salvezza.