Il ds Blando lancia proposte innovative. E la società annuncia Napoletano come preparatore dei portieri

Lettera al Comitato. Il ds della Virtus Ottaviano Ciro Blando propone alla Figc una serie di correttivi per migliorare la situazione del calcio campano, novità interessanti che ci auguriamo vengano prese in considerazioni dai massimo organi. Di seguito pubblichiamo il testo: “Il sottoscritto Ciro Blando, chiede a codesto spettabile Comitato, di prendere in esame la proposta in oggetto allo scopo di alleviare la crisi delle società calcistiche dilettantistiche, dovuta alla contingente situazione economica negativa. In particolare il sottoscritto propone alla SS. VV. di ridurre il numero massimo dei cosiddetti ‘under/fuoriquota’ da tre a due unità; inoltre sarebbe da studiare l’ipotesi di considerare l’età complessiva dei giocatori in distinta, introducendo un tetto massimo (ad esempio 250 anni), valutando incentivi alle società che schierano in distinta le rose con età media più bassa. Valorizzando in tal modo i tantissimi giovani calciatori che circolano sui campi di tutta la Campania e non solo.
In tal modo, oltre a garantire continuità economica alle società dilettantistiche, si andrebbe a migliorare il tasso tecnico e competitivo dei campionati e conseguentemente anche dei giovani militanti nello stesso. L’iniziativa, anche in fase sperimentale, potrebbe essere testata da codesto Spettabile Comitato Regionale – che già in passato si è mostrato vicino a tutte le realtà calcistiche della Campania – nel campionato di Eccellenza e valutati gli eventuali aspetti negativi e positivi, estesa anche ad altri campionati”. Intanto la società annuncia anche un nuovo ingresso nello staff: preso Marco Napoletano come nuovo preparatore dei portieri.