La formazione di Cagnale regola gli ospiti con un quarto di ora meraviglioso. Il team di Durazzo reagisce alla grande ma la reazione non genera gol e arriva una sconfitta pesante in uno scontro diretto

Mariglianese tre punti d’oro. Vince la formazione di Cagnale contro un generoso Pimonte, che ha regalato i primi trenta minuti alla formazione di casa, salvo poi uscire alla distanza senza avere tanta fortuna. E’ stato il classico scontro diretto per la salvezza, gara molto maschia con tanti calci e che alla fine termina con tre espulsi. La Mariglianese è stata più brava a capitalizzare le occasioni, per il Pimonte questa partita è lo specchio della stagione: applausi ma niente punti. I padroni di casa partono bene e all’11’ passano. Esposito arriva a tu per tu con il portiere ma svirgola il tiro, la sfera arriva sul dischetto dove Raspaolo appoggia comodamente in rete. La Mariglianese potrebbe fare il bis al 13′ ma la conclusione di Allegretta termina sul palo. Al 15′ il raddoppio: ennesima azione penetrante dei ragazzi di Cagnale e De Stefano segna con un tocco al volo di pregevole fattura. Il buon momento della Mariglianese prosegue e Amoroso di testa potrebbe fare tris da azione di angolo. Piano piano il Pimonte inizia a svegliarsi e i locali ad abbassarsi, al 36′ clamorosa palla gol per gli ospiti: Matrecano serve Cortiglia ma Sollo fa il miracolo deviando in angolo. E al 44′ il Pimonte si fa ancora vivo con Cortiglia, ma Sollo è ancora bravissimo. Nella ripresa, la Mariglianese scompare letteralmente, il Pimonte cinge di assedio l’area dei biancazzurri e le prova tutte per riaprire il match. Al 48′ la prima conclusione è di Matrecano ma termina fuori, poi al 52′ ancora Cortiglia prova a riaprire il match ma la sfera finisce a lato. La Mariglianese prova un sussulto al 60′, ma la punizione di Allegretta non prende lo specchio della porta. Ancora Pimonte al 65′ con Cozzolino, che di testa da corner manca di poco il bersaglio. Al 74′ l’azione più clamorosa capita sui piedi di Russo, ma il numero 6 quasi sulla linea di porta da azione di angolo prende una traversa pazzesca: è il segno della stagione no del Pimonte. All’84’ stupido fallo di reazione del neoentrato Chiaro che lascia i locali in 10, poi all’88’ ancora Matrecano si fa vivo ma la sua conclusione termina alta. Il nervosismo sale e al 93′ ne fanno le spese Perrino e Rosso espulsi dal direttore di gara, il primo per doppia ammonizione, il secondo per proteste. La Mariglianese vince e per il Pimonte resta l’amarezza di non essere riuscita ad aprire la gara. Il tecnico Cagnale (Mariglianese) è soddisfatto a metà: “I punti vanno benissimo, nel primo tempo abbiamo giocato molto bene, nella ripresa male. Questa è una squadra giovane, ha sentito il peso di vincere sapendo che sul 2-0 aveva tutto da perdere, non siamo stati bravi a gestire il match. Alla salvezza ci crediamo, sappiamo che dovrà passare per i play out ma vogliamo conquistarla”. Sconsolato mister Durazzo (Pimonte): “Questa gara è lo specchio della nostra stagione, potevamo giocare per altri due giorni la palla non sarebbe entrata. Bisogna capire che, tolto Matrecano, questa è una juniores che affronta il campionato di Eccellenza. Stiamo lavorando tutti con grande passione, ma ci sono dei limiti dovuti al fatto che è una formazione giovanissima”.

MARIGLIANESE-PIMONTE 2-0

Mariglianese: Sollo, Vesce, Falco (80′ Chiaro), De Stefano (77′ Ingenito), Piccolo, Monda, Raspaolo (66′ Marulli), Amoroso, Russo (89′ Casillo), Allegretta, Esposito. A disp. Cerciello, Vasapollo. All. Cagnale

Pimonte: Cirillo, Grosso, Bandiogo, Perrino, Granata (46′ D’Amaro), Russo, Miele (67′ Buonaurio), Coppola (46′ Cozzolino), Matrecano, Cortiglia, Donnarumma (71′ Saldamarco). A disp. Balzano, Durazzo, Iazzetta. All. Durazzo

ARBITRO: Nicodemo di Sapri

ASSISTENTI: Scuotto di Frattamaggiore, Aletta di Avellino

RETI: 11′ Raspaolo, 15′ De Stefano