Lia, Inzoudine e Licata sono pienamente recuperati. Solo Palomeque si allena a parte. Al "Razza" arbitra Luciani: con lui due vittorie su due in trasferta

CAVA DE' TIRRENI (SA) - Lia, Inzoudine e Licata sì, Palomeque no. Il borsino degli infortunati, a due giorni dalla sfida del “Razza” di Vibo Valentia, è più incoraggiante del previsto, dopo le preoccupazioni del post gara con la Sicula Leonzio. L’unico a rischiare lo stop è il terzino spagnolo, per il quale, nella tarda mattinata, si saprà l’esito degli esami strumentali ai quali è stato sottoposto. In questi giorni, si è allenato a parte, evitando di affaticare ulteriormente il flessore della coscia sinistra, che nell’intervallo della gara con i siciliani lo aveva costretto ad alzare bandiera bianca, con Modica che ha provato soluzioni alternative in vista del confronto di sabato con la Vibonese. Damiano Lia è il candidato numero uno a ricoprire la posizione di Palomeque. L’ex del Messina, ritornato in gruppo proprio a inizio settimana, dopo essersi stabilito dalla lieve distorsione alla caviglia rimediata nei secondi finali della gara con la Virtus Francavilla, è una sorta di motorino inesauribile, che con Modica si è riscoperto arrembante esterno di difesa, dopo aver ricoperto per diversi anni della sua giovane  carriera il ruolo di attaccante.

Lia a destra, Bruno e Manetta centrali, Licata a sinistra. Dovrebbe essere questa la linea a 4 che presenterà la Cavese al cospetto degli avanti della squadra di Nevio Orlandi. La disponibilità del francese Inzoudine – anche per lui lo staff medico guidato dal dott. Trofa ha dato l’ok – permetterà al tecnico siciliano di poter centellinare anche l’impiego di Licata sulla corsia mancina. Non va esclusa una staffetta nel corso dei 90 minuti, anche perché il turno infrasettimanale a stretto giro di posta, in programma martedì 16 ottobre allo stadio “Lamberti” contro il Matera, potrebbe consigliare una gestione più razionale delle energie fisiche e mentali. Di tutti gli effettivi, ovviamente, ma in particolare degli atleti reduci da infortuni più o meno lunghi. Si è allenato a parte in questi giorni, pure Rosafio, dopo un colpo ricevuto in partitella. Il suo stato di salute è sotto costante monitoraggio, per Vibo alla fine dovrebbe disponibile.

DESIGNAZIONE ARBITRALE –  A dirigere Vibonese-Cavese è stato chiamato Francesco Luciani della sezione di Roma 1. Gli assistenti saranno Pintaudi (Pesaro) e Centrone (Molfetta). Il fischietto laziale ha arbitrato due volte in carriera gli aquilotti, sempre lontano dal “Lamberti”, e con lui sono arrivate sempre vittorie: a Lamezia Terme nella stagione 2015/16 (gol di Galullo) e a Gela, un anno più tardi (gol di Giglio). Se non c’è due senza tre…