Ancora l’attaccante ex Ercolanese protagonista del successo sull’Igea Virtus: decisivo una sua punizione per il secondo sigillo consecutivo dei Chianese-boys

PORTICI (NA) - Vittoria fondamentale in chiave salvezza per il Portici, che grazie alle reti di Sall e Sorrentino batte l’Igea Virtus per 2-1. Prima occasione del match di marca locale al 6’ con Coratella, che da due passi alza troppo la traiettoria del pallone che termina oltre la traversa. Insistono i vesuviani, che al 12’ vanno ad un passo dal vantaggio con Onda, il cui sinistro dal limite dell’area si stampa sul palo. L’Igea Virtus fatica a creare opportunità degne di nota ed è ancora il Portici a sfiorare la rete: angolo di Sorrentino e testa di Sall che sfiora il palo alla destra di Cetrangolo. Ancora vesuviani pericolosi al 26’ con un tiro a giro di Sorrentino dal vertice sinistro dell’area: l’estremo difensore siciliano si rifugia in corner. È il preludio al gol che arriva un minuto dopo: cross da sinistra di Sorrentino per la testa di Sall, che tutto solo in area insacca indisturbato il gol dell’1-0. Igea in totale balìa degli avversari rischia di capitolare di nuovo alla mezzora, quando Grieco con un destro in area colpisce la parte interna del palo. Al 36’ arriva il raddoppio dei napoletani con una magistrale punizione dal limite di Sorrentino: barriera scavalcata e nulla da fare per Cetrangolo. La gara si riapre poi, quasi a sorpresa, tre minuti dopo, quando sugli sviluppi di un corner Busatta segna in mischia il gol del 2-1. Al 43’ l’Igea resta in 10: manata di Vona su Coratella ed espulsione diretta. La prima frazione di gioco termina quindi con i napoletani in vantaggio di una rete e di un uomo. Nella ripresa l’Igea Virtus, nonostante l’uomo in meno, va vicino al pareggio complice un’uscita a vuoto del portiere, ma Cretella salva sulla linea il tentativo di Busatta. Al 22’ è Lancia che ci prova senza inquadrare la porta, mentre poco dopo il neo entrato Carrafiello impegna Cetrangolo. Al 43’ Portici vicino due volte al tris, prima con Carrafiello, che prova a sorprendere Cetrangolo sul primo palo, poi sul corner seguente il colpo di testa di La Torre a botta sicura termina tra le braccia del portiere. L’Igea Virtus, in 10, non ha più la forza di offendere e deve arrendersi ai napoletani, che ottengono tre punti importanti in chiave salvezza.

Portici – Igea Virtus 2-1

Marcatori: 27’pt Sall, 36’pt Sorrentino, 39’pt Busatta.

Portici (4-2-3-1): Antico; Boussaada, Sall, Cretella, Nassa; Nappo (40’st La Torre), Marzano; Onda (27’st Vaccaro), Grieco (10’st Carrafiello), Sorrentino (42’st Cardinale); Coratella (18’st D’Angelo) A disp. Marone, Panico, Spedaliere, Felleca. All. Chianese.

Igea Virtus (4-2-3-1): Cetrangolo; Allegra, Mancuso, Vona, Akrapovic; Dodaro, Grillo (10’st Bucca); Miuccio (18’st Mirabile), Grosso (45’st Giambianco), Lancia; Busatta (18’st Dadone). A disp. De Marco, Bruno, Santapaola, Le Piane, Gazzè. All. Mancuso.

Arbitro: Longo di Cuneo.

Note: Spettatori 300 circa. Ammoniti Allegra, Mancuso, Bucca (I); D’Angelo, La Torre (P). Espulso al 43’pt Vona (I) per grave fallo di gioco. Recupero 3’pt, 6’st.