Il tecnico ci parla della semifinale play off del Moccia, dei suoi ricordi coi sammaritani, dello spareggio e delle difficoltà di affrontare le fasi finali

AFRAGOLA (NA) - “Ho un grande ricordo del Gladiator, ma domenica voglio vincere”. Giovanni Masecchia è il grande ex della semifinale play off tra l’Afragolese e i sammaritani, una gara dal sapore speciale per il tecnico napoletano che dovrà cercare di conquistare la finalissima proprio contro il suo passato.

Mister domenica per te è una partita particolare…

“Assolutamente, sicuramente ci saranno grandi emozioni, Santa Maria Capua a Vetere mi ha dato tanto e sono legato a questi colori come sono sicuro che ho lasciato un buon ricordo, ma tutte le emozioni saranno accantonate al fischio iniziale, voglio coronare questi splendidi 4 mesi portando l’Afragolese in finale. Con Afragola si è instaurato un rapporto unico con la gente, la società, è nato qualcosa di speciale”.

Per tutti l’Afragolese è la strafavorita…

“Ma non è così, è una partita difficile, basta vedere la rosa del Gladiator per capire che è una gara complicata. Loro hanno calciatori importanti dal portiere Merola a Liccardi solo per citarne qualcuno, chi pensa che è una partita semplice si sbaglia. Ho piena fiducia nei miei ragazzi, d’altronde in questi mesi abbiamo fatto qualcosa di importante, ma occhio a sottovalutare questo Gladiator. Loro giocheranno anche senza pressione, hanno conquistato i play off per il rotto della cuffia e quindi potranno approcciarsi alla semifinale con maggiore serenità, dobbiamo stare attenti e giocare la nostra partita”.

Hai fatto tanto, c’è qualche rimpianto? Magari il big match con il Giugliano…

“Noi abbiamo fatto tanto, dobbiamo accettare il verdetto del campo, la partita del Giugliano poteva regalarci qualcosa di speciale, ma al di là degli errori arbitrali che non ho voluto commentare e non lo farò nemmeno oggi il campo ha detto questo e da parte nostra c’è la serenità del nostro percorso”.

Domenica sarai spettatore interessato dello spareggio. un tuo pronostico o chi preferisti incontrare…

“Le gare di play off come gli spareggi azzerano tutti i valori e i pronostici, Frattese e Giugliano sono due grandissime squadre che hanno dimostrato di valere tantissimo ed azzardare un pronostico è impossibile. L’unico dato che possiamo analizzare è che il Giugliano ha una rosa maggiormente abituata a vincere, gente che in 3 anni ha vinto tutto, ma questo può non significare niente anche perchè le motivazioni della Frattese sono altissime. Non c’è una squadra che voglio incontrare in particolare, mi fido della mia squadra, non ci penso nemmeno perchè ho un incontro da preparare e non bisogna farsi abbindolare dal fatto che abbiamo 2 risultati su 3 perchè spesso negli ultimi anni il banco è saltato, ma questi ragazzi sono straordinari e faremo di tutto per regalare una gioia a tutta Afragola”.