Gli azzurri di mister Amorosetti superano ai rigori la Sambenedettese dopo il 4-4 registrato ai supplementari. Merola salva due rigori e permette agli azzurri di raggiungere il Pisa al prossimo turno

CAGLIARI - È una grande impresa quella compiuta sulla sabbia di Cagliari dall’Alsa Lab Napoli. Il club partenopeo ha superato, non senza difficoltà, la Sambenedettese nei quarti di finale della Poule Scudetto del Campionato Nazionale di Beach Soccer 2022. Gli azzurri sono riusciti ad imporsi nel confronto solamente ai rigori, sfatando così un tabù che vedeva gli avversari aver vinto tutti e sette i precedenti contro la compagine campana.

È proprio il Napoli a comandare il gioco dal fischio iniziale, portandosi sul 3-1 grazie alle rete di Giordani e alla doppietta di Rafinha. Nel terzo tempo, però, sale in cattedra Brendo, il quale porta la Samb sul 3-3 e rende la sfida ancor di più al cardiopalma. Nel finale i marchigiani hanno la possibilità di ribaltare completamente il punteggio, ma Caruso ipnotizza Eduin e disinnesca il suo rigore. La beffa sembra, però, nell’aria. Sulla ribattuta del rigore l’arbitro punisce con rigore ed espulsione il contatto tra Bokinha e lo stesso Eudin, che stavolta non sbaglia e firma il sorpasso. Lo svantaggio non spegne la spinta degli azzurri, che trovano il gol del 4-4 con una punizione superlativa di Palmacci. Una rete che spingerà le due compagini ad affrontarsi senza fronzoli ai supplementari, non trovando la rete del ko. 

La sfida tra il club rossoblù e quello della famiglia Moxedano si decide, dunque, ai calci di rigore. Giordani centra il palo, non sbagliano invece Rafinha, Palmacci, Guadagno e Sciacca. Fondamentale per il successo finale è la prova di Merola, che respinge due rigori (superato solo da Eudin, Brendo e Bernardo) e permette al Napoli di tornare tra le migliori quattro dopo diversi anni di assenza – nel 2009 gli azzurri avevano addirittura vinto la Poule Scudetto, superando in finale il Milano Beach Soccer 6-5. 

Vede aspetti positivi e negativi al termine dell’incontro mister Amorosetti: “Abbiamo dato tutto e alla fine abbiamo meritato il passaggio del turno. Ora dobbiamo ricaricare le pile, perché tra squalifiche e infortuni siamo ridotti ai minimi termini, ma confido nel grande cuore della mia squadra”.

Gli azzurri guidati da mister Amorosetti hanno guadagnato, così, il pass per sfidare la corazzata Pisa nella semifinale della Poule Scudetto, programmata per le ore 18:00 di domani – trasmessa in esclusiva su Sky Sport.