Il dg del club casertano non intende abbandonare la barca ma ammette che la situazione è molto critica per salvare il calcio a Marcianise

MARCIANISE (CE) - Il calcio a Marcianise rischia nuovamente di finire. L’Us Marcianise a distanza di tre mesi dai trionfi in campionato e Coppa Campania vive un periodo difficile. La conferma è giunta in serata con il comunicato stampa pubblicato dal club su Facebook che annuncia l’uscita dalla società del Gruppo Buonpane, azionisti per due anni insieme all’imprenditore Giuseppe Iannotta

Un momento delicato dal punto di vista economico-finanziario per il club che tra qualche mese dovrà provvedere all’iscrizione al campionato di Eccellenza, la massima serie calcistica regionale. Sulle colonne di Campania Football è intervenuto con piacere il dg Cesare Salomone, il quale spiega anche la sua posizione.

“Questa indecisione societari era già nota nell’ambiente – comincia Salomone – in virtù anche dell’addio di diversi calciatori. Il mio futuro? Non abbandono la barca, ho investito due anni in questa società, dando il massimo ed ottenendo buoni risultati. Credo che adesso non è il momento di guardarsi intorno, anzi bisogna fare di tutto per trovare una soluzione.  I margini di tempo per farlo ci sono eccome. Ci tengo a sottolineare che l’Amministrazione comunale ci è stata vicina, concedendoci la struttura per disputare gli allenamenti e le gare casalinghe”.

Marcianise rappresenta un territorio trainante dal punto di vista industriale dell’area Sud della provincia di Caserta, ma nonostante ciò, risorse dalle aziende sono venute a mancare. 

“Più prestigiose sono le imprese e più diventa difficile il loro sostegno verso una società del campionato di Eccellenza. E’ stata una sorpresa anche per noi trovare tale difficoltà per degli appoggi economici. La società aveva intenzione di fare un campionato in un certo modo, non anonimo e per fare ciò, c’è bisogno di nuove risorse. Per questo motivo, ha deciso Buonpane di farsi da parte. Spero che il suo tentativo sia stato solo un ultimo tentativo affinché qualcuno possa veramente dare un sostegno al Marcianise calcio che oggi è la seconda piazza più grande di Caserta, dopo la Casertana”. 

Questa situazione può mettere a rischio anche che il titolo possa rimanere a Marcianise se qualcuno fosse interessato ad acquistarlo per fare calcio altrove.

“E’ una possibilità che non si può escludere – ammette il dg Salomone –  anche se Marcianise credo che l’Eccellenza è una opportunità che non si lascerà sfuggire. In questi anni abbiamo portato un po’ gente allo Stadio”.

Insomma sul futuro del Marcianise si prospetta un’estate rovente più che mai.