La Mariglianese rimane in Promozione (Girone C), la Rocchese nel girone D e il Real Palomonte in Prima Categoria

NAPOLI - Come da previsione il Tar del Lazio ha bocciato i ricorsi presentati da Como e Santarcangelo per la riammissione in Serie C. Stesso destino anche per l’US Avellino di Taccone che attraverso l’avvocato Chiacchio ha tentato di riportare gli irpini in cadetteria.

Una sentenza definitiva quella del Tribunale Amministrativo che mette la parola fine sui ripescaggi dalla B alla Serie D. Con il non ripescaggio di Como e Santarcangelo in Serie C, si spengono definitivamente le speranze dell’Agropoli (8° in graduatoria ripescaggi per la D) per disputare la quarta serie. I cilentani dovranno rimboccarsi le maniche e ripartire dall’Eccellenza. Per la seconda stagione di fila il club caro a patron Cerruti non è riuscito ad essere ripescato.

Quindi nei campionati dilettantistici regionali rimangono invariate anche le posizioni della Mariglianese che disputerà il girone C di Promozione, la Rocchese nel girone D di Promozione ed il Real Palomonte in Prima Categoria.