L'Acerrana riesce a ribaltare la sconfitta dell'andata (0-1) centrando una storica qualificazione alla finale dove incontrerà la vincente di Saviano-Per San Marzano

ERCOLANO (NA) - L’Acerrana espugna (0-2) il “R. Solaro” di Ercolano e conquista una storica finale di Coppa Promozione. I tori granata ribaltano il risultato nella ripresa grazie alle reti di Pezzella e Sais che permettono di avere la meglio su un Ercolano impalpabile.

LA GARA

Partono bene i padroni di casa che si rendono subito pericolosi al 2′ con Manco che tenta la ripetizione della prodezza di pochi giorni fa in campionato ma il suo tiro esce alla destra di D’Inverno. Al 7′ Sacco prova a sorprendere il portiere ospite con un calcio di punizione da centrocampo, la sua conclusione si infrange sulla parte alta della traversa. L’Ercolano si limita a gestire il vantaggio acquisito all’andata e prova a ripartire in contropiede, Manco lancia Iattarelli che tutto solo si fa anticipare dall’uscita di D’Inverno che allontana.
La gara vive pochi sussulti nella restante mezz’ora con l’Acerrana che colleziona angoli senza mai impensierire Uliano, ci provano ancora Manco e Iattarelli ma le loro conclusioni sono poco pericolose (Manco) e precise (Iattarelli). Dopo due minuti di recupero termina una prima frazione noiosa, regge lo 0-1 dell’andata con l’Ercolano che approfitta della poca incisività degli avversari provando qualche timido contropiede per uno 0-0 giusto.
Nella ripresa sono ancora i padroni di casa a partire meglio, al 51′ doppia occasione prima Sacco impegna D’Inverno, sulla respinta Manco calcia alto. Al 55′ Manco ci prova con un calcio di punizione dal limite, D’Inverno vola e mette in angolo. I ritmi calano anche a causa delle sostituzioni, l’Ercolano non gioca più e l’Acerrana ci crede. Al 65′ su un angolo dalla destra gli ospiti passano, colpo di testa di Pezzella che si spegne sul palo lontano sbloccando il risultato rimettendo in equilibrio il doppio confronto. La gara si innervosisce e non si registrano occasioni fino al novantesimo quando il direttore di gara fischia un calcio di rigore per una presunta trattenuta di Di Dato su Di Biase, dal dischetto va Sais che spiazza Uliano e ribalta il risultato. Nel finale convulso saltano i nervi e l’arbitro espelle Incarnato, in campo, Raia e De Luca Michele dalla panchina per reciproche scorrettezze.
Dopo addirittura dieci minuti di recupero, in cui non si è quasi mai giocato, termina la gara.
Impresa dell’Acerrana che riesce a ribaltare pronostico e risultato sbancando Ercolano accedendo ad una storica finale. Prova opaca dei padroni di casa, troppo molli e rinunciatari, che pagano l’atteggiamento troppo passivo, salutando la competizione.

ERCOLANO: Uliano; Bottigliero (’01), Testaguzza (’01), Porcaro, Di Dato, Incarnato, Narciso (73′ Cozzolino), Sacco, Iattarelli (83′ Borrelli), Manco (63′ D’Andrea), Imperato (’01) (73′ Maione);

A DISPOSIZIONE: Ambrosio (’01); Cefariello, Minauda, Maione (’01), Raia (’01), D’Andrea, Cozzolino, Borrelli, Scarfogliero (’01);

ALLENATORE: Nicola Mariniello;

 

ACERRANA: D’Inverno; Pragliola (’01) (17′ Ciotola), Provvisiero (’01), Cisse (’00), Rivetti, Monda, Pezzella (98′ De Luca F.), Sais (93′ Fiorillo), De Micco (99′ Pietoso), Panico (56′ Di Biase), De Matteis;

A DISPOSIZIONE: Loffredo; Riccio (’02), Ciotola (’01), Iannucci (’01), De Luca F. (’03), De Luca M. (’02), Fiorillo (’03), Pietoso (’03), Di Biase;

ALLENATORE: Salvatore Buonincontro;

 

ARBITRO: Christian De Angelis (Nocera Inferiore)

ASSISTENTI: Antonio Russo (Torre del Greco) – Andrea Nazzaro (Napoli)

MARCATORI: 65′ Pezzella (A), 91′ rig. Sais (A) 

AMMONITI: Sais (A), De Matteis (A), Ciotola (A), Bottigliero (E), Di Dato (E) 

ESPULSI: Mariniello (E), Incarnato (E), De Luca M. (A), Raia (E) 

RECUPERO: 2′ Pt; 10′ St;

ANGOLI: 5-10