Il massimo dirigente abatese sul ricorso di Senè precisa:"Sono amareggiato perché calciatori come Di Ruocco avevano già pubblicato la sentenza sui social prima che uscisse"

NAPOLI - Deve soltanto vincere, un solo risultato a disposizione per il Sant’Antonio Abate di mister D’Aniello per provare ancora a vincere il campionato di Promozione Girone B. Gli abatesi dovranno farlo tra poche ore all’Europa di Poggiomarino, struttura da poco riaperta per l’occasione e con il terreno in terra battuta. Il numero uno Leonardo Di Riso valuta cosi la scelta del Poggiomarino di giocare la partita all’Europa.

“Per noi è una sorta di voler giocare in casa con i propri tifosi, nonostante non siamo un campo non a norma ma va bene cosi”.

Sono trascorsi quasi 4 mesi dal match d’andata contro il Real Poggiomarino terminato in pareggio sul campo (1-1) poi la giustizia sportiva ha convalidato la vittoria agli avversari per la posizione dell’attaccante Senè, quando ha appreso questa situazione che reazione c’è stata. 

“L’errore lo abbiamo fatto noi, mi aspettavo la sconfitta a tavolino. Il rammarico è che due giorni prima della pubblicazione della sentenza del tribunale alcuni giocatori del Poggiomarino già sapessero di questa cosa, tipo Di Ruocco. Non è giusto e penso che hanno qualcuno in Federazione”.

Un distacco di 3 punti tra le due compagini, di cui 2 derivanti da questa decisione del giudice sportivo, quanto pesa sapere che questi punti non sono frutto del gioco sul campo.

“Sono nuovo in questo momento e ragiono in questo modo. Per me stiamo al primo posto sul campo. Non tengono nulla da dire ai miei calciatori, si sono impegnati al massimo. Quindi indipendentemente dal risultato finale di oggi, naturalmente mi auguro di vincere per poi giocare un eventuale spareggio. Poteva andare meglio ma va bene cosi. Che vinca il migliore, se vince il Poggiomarino manderò i miei auguri”.

Chi può decidere questa sfida cosi delicata?

“L’unica persona che può deciderla è Ciccio Vitale, se sta bene lui per il Poggiomarino sarà dura. Se invece non sarà al 100% come a Vico Equense sarà dura per noi”.

Da San’Antonio Abate quanti tifosi arriveranno per sostenere la squadra?

“Avevamo fatto la richiesta per 1.000 tifosi, ma non potendoli ospitare saranno circa 200/300 sicuro”.